rotate-mobile
social

Chi compra di più sul web? Alla scoperta della Generazione Z

Una recentissima indagine di mercato prodotta dall'agenzia di marketing Team Lewis ha individuato uno spaccato interessante sulle abitudini di acquisto nel web da parte della generazione attualmente emergente

Fino a non molto tempo fa il mondo sembrava dominato dai Millennial, ma negli ultimi tempi una nuova generazione ha iniziato a salire alla ribalta: la Gen Z. L'agenzia globale di marketing Team Lewis, assieme a UNA, Aziende della Comunicazione Unite, ha condotto un’analisi su tendenze e abitudini di acquisto di questa nuova generazione Generazione emergente.

Come si è svolta la ricerca

Le persone nate fra la metà degli anni ’90 e il 2010 rappresentano oggi il gruppo generazionale più numeroso, in confronto a quelli precedenti, come Millennial, Generazione X o Boomer. Si tratta di persone con un’età compresa fra gli 11 e i 26 anni, preadolescenti e giovani adulti che si stanno affacciando in questi anni al mondo dei consumi e del lavoro e proprio per questo motivo, suscitano un grande interesse da parte dei professionisti del marketing che ne vogliono conoscere tutti gli aspetti.

Il sondaggio di Team Lews è stato condotto tra fine settembre e inizio ottobre verso persone fra i 16 e i 26 anni, per approfondire il modo in cui questa generazione naviga in internet, prende decisioni d’acquisto o preferisce un brand piuttosto che un altro. Grazie alle oltre 340 risposte raccolte, è stato possibile identificare i fattori cruciali nella scelta dei brand favoriti e nel processo di acquisto, offrendo così uno spaccato sulla Gen Z in Italia. L’analisi è, infatti, in grado di rilevare insight utili per orientare le strategie di marketing e la comunicazione, arrivando al cuore degli Zoomer.

Alcuni dei risultati chiave

  • Quasi la metà dei Gen Z (45%) preferisce spendere il proprio denaro per vivere un’esperienza, più che per prodotti o servizi;
  • I contenuti video sono i favoriti sui social media, con una netta preferenza del 48% per i video di breve durata;
  • Il passaparola continua a essere un fattore cruciale nella scelta di un prodotto o un servizio nel 40% dei casi, ma conta anche l’opinione degli esperti. Quasi il 18% degli intervistati si fida delle recensioni di esperti del settore, come blogger, streamer o influencer di nicchia;
  • Riguardo l’advertising, il 16% dei partecipanti al sondaggio ritiene la pubblicità online efficace per scoprire nuovi brand, e l’8% pensa lo stesso per la pubblicità in televisione e sulla stampa.
  • Il social media più utilizzato da questa generazione è Instagram (64%), seguito da YouTube e Tik Tok. Facebook è usato con costanza solo dal 3,8%.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi compra di più sul web? Alla scoperta della Generazione Z

PerugiaToday è in caricamento