Domenica, 21 Luglio 2024
Salute

Medici e psicologi a Perugia per combattere l'obesità: "E' una piaga: serve nuovo approccio. Mortalità alta""

Secondo i dati Istat, in Italia si possono stimare in circa 4 milioni le persone adulte obese

"L'obesità nell'approccio transdisciplinare". Se ne è discusso ieri a Perugia, nel corso di un convegno organizzato dall'Ordine dei Biologi della Toscana e dell’Umbria, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni. L'evento, di cui responsabile scientifico è stato designato il dott. Piero Labate (tesoriere dell'OBToU), è stato patrocinato dal Parlamento Europeo ed ha fatto registrare il tutto esaurito. Merito anche del parterre dei relatori formato da docenti universitari, specialisti e professionisti del "pianeta sanità": tutti riuniti nel capoluogo umbro – medici, biologi ma anche psicologi e corpo militare dell'Ordine di Malta – per offrire un'opportunità unica di condivisione di conoscenze scientifiche, esperienze e best practice nella gestione e nel trattamento di uno dei principali problemi di salute pubblica a livello mondiale (secondo i dati Istat, in Italia si possono stimare in circa 4 milioni le persone adulte obese). 

Nel nostro Paese l’obesità è in aumento esponenziale e sempre più “killer”, con un numero di morti all’anno 4 volte superiore a quello degli incidenti d’auto, e una previsione, entro il 2035, di 1 adulto italiano su 3 obeso. E’ l’allarme lanciato dalla Società italiana di nutrizione umana per sensibilizzare sull’importanza della sostenibilità alimentare e sull’adozione di scelte alimentari corrette, in grado di agire positivamente sia sull’uomo che sul piane

Questo perché, come ha detto il prof. Renato Fani, presidente dell'Ordine dei Biologi della Toscana e dell'Umbria, introducendo i lavori: "è solo attraverso l'integrazione di diverse discipline che si potrà affrontare, in maniera efficace, una sfida sanitaria che, in questi tempi, appare sempre più difficile". Da qui dunque la mission della convention perugina: "porsi come una specie di focus, una lente d’ingrandimento sull’integrazione di più discipline con l'obiettivo dichiarato di identificare nuove strategie per migliorare la prevenzione, la gestione e il trattamento dell’obesità, autentica piaga del terzo millennio" ha aggiunto il dott. Labate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici e psicologi a Perugia per combattere l'obesità: "E' una piaga: serve nuovo approccio. Mortalità alta""
PerugiaToday è in caricamento