Rubriche

INVIATO CITTADINO La polemica: via delle Volte transennata. Cade un sassetto e si deturpa uno degli angoli più fotografati della Vetusta

"Le transenne sono addirittura dotate di catarifrangenti, quando andrebbero tolti, poiché si sa che in via delle Volte si marcia solo a piedi"

Via delle Volte transennata. Cade un sassetto e si deturpa uno degli angoli più fotografati della Vetusta. Perugia capitale delle transenne. Pare una condanna. Ma da noi si transenna senza tregua. Perché lo sappiamo fare benissimo. E, quel che più conta, si lasciano le transenne per anni senza che si vada a verificare l’entità del danno e la concretezza del pericolo. Abbiamo proprio ieri presentato come un evento eccezionale la rimozione delle transenne dal Cassero di Porta Sant’Angelo [INVIATO CITTADINO Porta Sant'Angelo, finalmente rimosse le transenne dal Cassero (perugiatoday.it)]. 

Stavano lì senza un vero motivo, perché dall’ultimo terremot(in)o, la struttura non aveva riportato danni di sorta. Era caduta dall’alto solo qualche deiezione di piccione. Tanto che, dopo un quinquennio di (dis)onorevole non-lavoro, quelle transenne sono state rimosse senza che sia stato effettuato intervento alcuno. È bastato un sopralluogo, tardivo, per vedere che era tutto a posto. Speriamo non accada altrettanto in via delle Volte (la Maestà delle Volte di noi Perugini) dove lo spettacolo di quella ferraglia è insopportabile. Con strisce di nastro bianco-rosso da cantiere.

Impatta la piazzetta con la Fontana finto medievale dell’Angelini (1928), gli accessi dei negozi, protetti con mantovane. Giunge fino a piazza Cavallotti, all’intersezione con via Baldeschi. Anche se l’ultimo tratto è ormai storico, con la tavola di chiusura quasi marcita. Mi si fa notare che le transenne sono addirittura dotate di catarifrangenti, quando andrebbero tolti, poiché si sa che in via delle Volte si marcia solo a piedi.

Basterebbe sollecitare con apposita ordinanza i proprietari (seminario, canonici, curia…) stabilendo un termine perentorio entro il quale procedere alle verifiche e ai relativi lavori di consolidamento e messa in sicurezza. Ammesso che ce ne sia bisogno. Sennò: via quella ferraglia! Proprio ieri pomeriggio, facendo qualche scatto in loco, ho incontrato una signora magistrato la quale ha concordato con l’Inviato Cittadino che ci troviamo in presenza di una cosa abbastanza inconsueta. Ossia quella di mettere transenne e lasciarle “ad aeternum”. Non è buona cosa. Firmi ordinanze, chi ha il dovere di farlo. La città non può sopportare questa offesa.

3 Verso piazza Cavallotti-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO La polemica: via delle Volte transennata. Cade un sassetto e si deturpa uno degli angoli più fotografati della Vetusta

PerugiaToday è in caricamento