rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Rubriche

Il blog di Franco Parlavecchio | Non è sempre facile stare con Zelensky: le due trovate tragicomiche

Dove vai vacanza quest’anno? Al mare, in montagna, in una grande capitale europea o magari prediligi rimanere a casa in totale relax? Se hai la possibilità di prenderti qualche giorno di riposo hai sempre l’opportunità di andare in Ucraina.

No, non è uno scherzo ma una trovata poco geniale al limite tra una realtà parallela ed una provocazione che profuma di disperazione.  

Dopo qualche mese dall’inizio della guerra l’Ucraina ha deciso di reagire alla crisi puntando sul turismo.Si vogliono attrarre viaggiatori estremi che desiderano rischiare sul campo per visitare città e zone colpite dalle bombe, turisti dotati di un notevole macabro coraggio e di poco rispetto per chi soffre. Senza contare che i luoghi sotto bombardamento sono spazi inquinati che richiedono una adeguata e lunga bonifica.

Sperimentare la fuga in un rifugio in seguito ad un allarme antiaereo probabilmente eccita la fantasia di qualche svitato.Eppure la piattaforma turistica ucraina sta attirando più di un milione di persone al mese pronte a respirare i luoghi della guerra nel progetto chiamato “città coraggiose”.

Non confondetelo con un aiuto concreto, trattasi solo di un altro punto di vista, quello dei guardoni. Mentre molti vanno via per la disperazione, altri arrivano per guardare dal buco della serratura l’angoscia degli altri. Sembra quasi che si voglia soddisfare quella voglia voyeuristica di chi si ferma davanti ad un incidente per guardare le sofferenze altrui senza mai tendere una mano.

Con un po’ di fortuna potreste capitare nel bel mezzo di un set fotografico simile a quello che ha visto protagonisti il premier Zelensky e sua moglie intenti a farsi immortalare tranquilli per un servizio sulla leggendaria rivista glamour Vogue. Da sempre la propaganda insiste anche durante i bombardamenti. Si vuole offrire un’immagine un po’ fashion e serena della coppia più famosa d’Ucraina, quasi a voler significare che tutto va bene, alla faccia di coloro che hanno perso il sorriso per sempre.

Tra foto improbabili e pacchetti vacanze ci si chiede che messaggio si voglia offrire a livello internazionale.Se nel frattempo decidi di non allontanarti troppo, puoi sempre andare a Civitanova Marche, si uccide per futili motivi nella totale indifferenza delle persone che preferiscono filmare il delitto piuttosto che provare semplicemente a gridare per la paura. Posti molto lontani ma purtroppo simili, come tanti altri, densi di una umanità che non ha più sembianze umane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il blog di Franco Parlavecchio | Non è sempre facile stare con Zelensky: le due trovate tragicomiche

PerugiaToday è in caricamento