rotate-mobile
Rubriche

ASCOLTATI PER VOI Un ottavario a base di “degustazioni jazz”

Alla Chiesa di S. Antonio abate di corso Bersaglieri una jam session di rango

Sotto i riflettori il quartetto Bianchi-Castronari (chitarra e contrabbasso) con la complicità di Alberto Sabbatini ai sassofoni (tenore e alto) e Roberto Bisello alla batteria.

Introdotti dal presidente Pinelli e dal Maestro Silivestro. Evento ideato e organizzato da Tanya Edda Clara Giacometti.

Si costruisce sulle fondamenta del Bianchi-Castronari Project cui si sono aggiunti altri due strumentisti, in singolare sintonia di gusto e di sensibilità.

Si ha così modo di ripercorrere la storia del jazz dallo swing fino agli anni Settanta, con standard e incursioni su musica da film, samba e bossa nova.

Si parte da Wave e Days of wine and roses fino ad Autumn leaves (“Le foglie morte”)  rivisto da Chet Baker. E perfino Biancaneve e Girl from Ipanema.

Viene annunciato un progetto tutto umbro (Cambio de viento) in cui Gabriele Bianchi, in veste di compositore, ha arruolato Ramberto Ciammarughi, Manuel Magrini e Lorenzo Bisogno. “Peccato – dice svagato – che i ciddì li ho lasciati a casa”. E dunque non può smerciarli a un pubblico avido di jazz.

Si è dunque capito che quella location borgarola è adattissima non solo alla musica classica, ma anche al jazz. Rara avis sotto la grande pittura con gli angeli dottoriani in contesto lacustre.

I magnifici quattro (che d’ora in poi chiameremo confidenzialmente Alberto, Mario, Gabriele e Roberto) giocano fra loro, cazzeggiano, improvvisano, si prendono 16 battute d’assolo che diventano 32 o anche 64, intendendosi con un’occhiata.

Tanto basta, quando si è amici e conniventi. Perché la musica jazz è l’unico “delitto” in cui c’è bisogno di un complice. Almeno uno. E, in questo caso, la banda dei quattro (espressione che impropriamente evoca reminiscenze post-maoiste) si abbevera alla fonte del jazz: la mamma che è in grado di lattare un esercito di rampolli.

Foto - Un ottavario a base di “degustazioni jazz”

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ASCOLTATI PER VOI Un ottavario a base di “degustazioni jazz”

PerugiaToday è in caricamento