Raffaele Nevi (fi): "Tutelare il lago trasimeno"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Il lago Trasimeno rappresenta per l'Umbria una risorsa importante che ha bisogno di essere valorizzata e tutelata. Non solamente per le caratteristiche fisiche che lo rendono una preziosa oasi naturalistica, ma anche per il turismo e le attività ricreative e professionali che ne fanno un importante centro d'interesse. Negli ultimi anni, tuttavia, abbiamo assistito a un sostanziale impoverimento nella qualità delle attività sportive. A causa di una serie di scelte poco chiare e non condivisibili ci troviamo di fronte ad una completa assenza di controllo e tutela dell'attività di pesca. Dapprima non si è fatto nulla per impedire la progressiva scomparsa del persico trota, specie ittica che favoriva lo svolgimento di numerose manifestazioni. Successivamente a causa della totale assenza di controllo delle rive e degli specchi acquei, abbiamo assistito all'imperversare di fenomeni sempre più frequenti di pesca abusiva, le cui conseguenze vengono pagate quotidianamente dai pescatori professionisti e dagli sportivi in regolare possesso di licenza. C'è un assoluto bisogno di tutelare questa risorsa che abbiamo a disposizione, tramite una regolamentazione accurata e precisa, che possa favorire lo sviluppo di attività ricreative e professionali nel completo rispetto del lago Trasimeno. A questo proposito aree di crescita e tutela delle specie ittiche e un cospicuo ripopolamento, sono tappe fondamentali in grado di ridare il giusto valore al nostro prezioso lago. Per approfondire l'argomento e capire a fondo problemi e istanze di chi vive quotidianamente queste criticità sarò presente, nelle prossime settimane, sia al Caccia Village di Umbriafiere che nelle zone del lago interessate.

Torna su
PerugiaToday è in caricamento