Lunedì, 18 Ottobre 2021
PROVINCIA Giano dell'Umbria

Giano dell'Umbria, il Comune lancia l'allarme truffe: "Ieri falsi addetti in casa di un'anziana. Chiamate le forze dell'ordine"

L'invito a non aprire "a chi suona alle porte delle abitazioni spacciandosi per operatori di società pubbliche o private o che chiedono aiuto o pretesti per entrare in casa"

Entrano in casa spacciandosi per tecnici del gas o addetti al controllo delle bollette dell’energia elettrica, ma in realtà sono malviventi che prendono di mira persone anziane e sole per derubarle.

L’amministrazione comunale di Giano dell’Umbria invita “tutta la popolazione, soprattutto i più anziani e le persone sole, a non far entrare in casa né aprire a chi suona alle porte delle abitazioni spacciandosi per operatori di società pubbliche o private o che chiedono aiuto o pretesti per entrare in casa”.

Una raccomandazione che si è resa necessaria dopo un evento sapicevole di tal sorta avvenuto ieri mattina “a Casa Naticchia, che ha visto vittima un'anziana. In ognuna di queste circostanze si invita, pertanto, a non aprire, e segnalare immediatamente questi tentativi ai carabinieri o alla polizia locale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giano dell'Umbria, il Comune lancia l'allarme truffe: "Ieri falsi addetti in casa di un'anziana. Chiamate le forze dell'ordine"

PerugiaToday è in caricamento