rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
PROVINCIA Valfabbrica

Truffa da 100milioni di dollari al governo USA, rintracciato e arrestato a Valfabbrica

L'uomo, un cittadino olandese proprietario di una casa per le vacanze, è in attesa di estradizione

I Carabinieri della Stazione di Valfabbrica hanno rintracciato e arrestato, in collaborazione  con il Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia, un uomo, originario dei Paesi Bassi, ricercato negli Stati Uniti d’America perché riconosciuto colpevole del reato di truffa contro il governo.

L’Interpol aveva individuato due possibili domicili dell’uomo, uno dei quali nel territorio comunale di Valfabbrica. I Carabinieri, ricevuta la notizia, hanno effettuato una serie di servizi di vigilanza e frequenti passaggi presso la casa, fin quando non hanno notato parcheggiata all’esterno un’auto di grossa cilindrata con targa olandese.

Avendo il sospetto che l’uomo potesse aver fatto ritorno in quel luogo, che secondo le informazioni ricevute frequentava per villeggiatura alcuni mesi all’anno, si sono fatti aprire e lo hanno trovato all’interno.

Accompagnato negli uffici della Compagnia Carabinieri di Assisi, gli è stato spiegato il motivo del suo arresto e condotto in carcere a Capanne, dove rimarrà in attesa della convalida dell’arresto dal parte del giudice per le indagini preliminari e della richiesta di estradizione, che verrà formulata tramite i canali diplomatici dagli USA.

Il cittadino olandese avrebbe elaborato modelli seriali di evasione, attraverso un sistema di società e trust localizzati in paradisi fiscali o giurisdizioni non cooperative ai fini fiscali, per conto di due DJ di musica dance elettronica di fama mondiale, residenti negli Stati Uniti nel periodo in questione.

Complessivamente, i redditi sottratti a tassazione negli Stati Uniti ammonterebbero ad oltre 100 milioni di dollari.

Il soggetto è stato localizzato in provincia di Perugia anche grazie ad uno scambio di informazioni non qualificate tra il comparto informativo della Guardia di Finanza e l’ufficiale del Corpo (distaccato in qualità di esperto presso l’Ambasciata di Washington), attraverso il II Reparto del Comando Generale.

La Corte d’Appello ha disposto l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere per reati ipotizzati nel provvedimento di cattura ai fini estradizionali emesso dalla Corte Distrettuale degli Stati Uniti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa da 100milioni di dollari al governo USA, rintracciato e arrestato a Valfabbrica

PerugiaToday è in caricamento