rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
PROVINCIA Città della Pieve

Trasimeno, scarsa sicurezza sul luogo di lavoro e cibi surgelati spacciati per freschi: multe e denunce

Controlli da parte dei Carabinieri del Nas e dell'Ispettorato del lavoro: sanzioni per oltre 15mila euro

I Carabinieri del Nucleo antisofisticazione e dell'Ispettorato del lavoro hanno effettuato una serie di controlli nella zona del Trasimeno, al termine dei quali hanno denunciato il titolare di un’attività commerciale per violazione della normativa relativa alla sicurezza sui luoghi di lavoro e multato un ristoratore per violazioni in materia di informazione sugli alimenti.

Per il titolare dell'attività è scattata anche la multa e la sospensione della licenza. Secondo gli accertamenti l'imprenditore avrebbe  violato le norme sul documento valutazione dei rischi che sarebbe risultato privo di data certa; sarebbe risultata mancante la nomina del “medico competente”; sarebbe stata omessa la designazione dei lavoratori incaricati delle misure di prevenzione e lotta antincendio e di primo soccorso; sarebbe stata omessa la formazione di una lavoratrice dipendente in materia di salute e sicurezza con riferimento alle mansioni svolte.

La sospensione dell’attività imprenditoriale durerà fino al ripristino delle regolari condizioni di lavoro e il titolare dovrà pagare una multa di 8.477 euro.

Il controllo di una ulteriore attività commerciale, operato dai militari del Nas, si è concluso con l’elevazione di una sanzione amministrativa di 6.000 euro per la violazione delle disposizioni inerenti la fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasimeno, scarsa sicurezza sul luogo di lavoro e cibi surgelati spacciati per freschi: multe e denunce

PerugiaToday è in caricamento