Giovedì, 18 Luglio 2024
PROVINCIA Norcia

Scoperta azienda artigiana "fuorilegge": non rispettate le misure di sicurezza, maxi multa e sequestri a Norcia

Contestato anche l'impiego di operai in nero. Sospesa l'attività lavorativa

I carabinieri della Stazione di Norcia, con il supporto specializzato dei carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Perugia e del personale dell’Ispettorato del Lavoro, hanno svolto un servizio finalizzato alla verifica dell’adempimento delle misure in materia di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro, della regolarità dei rapporti di lavoro, e al contrasto del fenomeno del lavoro nero, durante il quale hanno sottoposto a controllo un’impresa artigiana a Norcia.

I Carabinieri, ne hanno denunciato il legale rappresentante per aver omesso di designare il responsabile del servizio di prevenzione e protezione munito di idoneo attestato; per non aver provveduto affinché diciotto lavoratori dipendenti ricevessero una adeguata e sufficiente formazione in materia di salute e sicurezza con particolare riferimento ai concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione, della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza; dei rischi riferiti alla mansione e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda; per aver omesso di designare gli addetti alle situazioni di emergenza, antincendio e gestione delle emergenze, nonché di primo soccorso muniti di idonei attestati; per non aver garantito la presenza di mezzi di estinzione idonei al livello di rischio presente sul luogo di lavoro; per aver omesso di prendere le misure necessarie affinché i lavoratori fossero salvaguardati da tutti i rischi di natura elettrica, connessi all’impiego delle apparecchiature degli impianti elettrici, messi a loro disposizione, in particolare, risultava incompleto l’impianto elettrico, con mancanza del quadro elettrico generale.

Disposto il sequestro preventivo di una porzione del sito a causa del mancato possesso del certificato di agibilità.

Dal controllo dei dipendenti è emerso che due di questi erano irregolarmente occupati, pertanto è stata attuata la sospensione dell’attività e la sanzione di 2.500 euro.

Inoltre, è stato adottato il provvedimento di sospensione dell’attività per gravi violazioni in materia di sicurezza sul lavoro e la sanzione di 3.000 euro.

Nell’ambito dei medesimi controlli sono state comminate ammende per complessivi 8.353,85 euro e sanzioni amministrative per lavoro nero pari a un importo complessivo di 3.600 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta azienda artigiana "fuorilegge": non rispettate le misure di sicurezza, maxi multa e sequestri a Norcia
PerugiaToday è in caricamento