Domenica, 21 Luglio 2024
PROVINCIA Foligno

Foligno, in 200 "beccati" dalle foto trappole ad abbandonare rifiuti per strada

Danneggiate due apparecchiature di video sorveglianza

Duecento episodi di abbandono di rifiuti in un anno nel comune di Foligno. È quanto hanno immortalato le fototrappole della Vus: 1 illecito ogni 2 giorni nei 15 siti monitorati a livello territoriale da novembre 2021 ad oggi.

Valle Umbra Servizi e Comune di Foligno hanno installato il sistema di video sorveglianza per contrastare il fenomeno dell’abbandono incontrollato su strade e in prossimità delle aree di raccolta, come i punti di ubicazione dei cassonetti stradali e isole ecologiche.

Azioni di inciviltà che non smettono di verificarsi, ma che con la tecnologia producono multe per i trasgressori e un maggior controllo del territorio per ripulire le aree trasformate in discarica, oltre che identificare anche quella fetta di popolazione che è residente, ma che non risulta censita.

“Un grave problema che ricade negativamente in primis sull’ambiente in generale, ovviamente sul decoro urbano, facendo percepire la città come poco curata, sporca e non servita da una raccolta efficiente e puntuale e anche sulle entrate che derivano dal mancato pagamento della Tari – si legge in una nota della Vus - Le fototrappole sono sistemi di videosorveglianza che, grazie a dei sensori, si attivano automaticamente in base ai movimenti dei cosiddetti corpi caldi, siano essi persone o autoveicoli con motore acceso, all’interno degli spazi monitorati. In questo modo, quando registrano un passaggio, iniziano a scattare foto e filmare video della scena, registrando immagini e dati rilevati. Talvolta si tratta di persone che arrivano con i propri automezzi a scaricare grandi quantità di rifiuti o che passando in zone pedonali abbandonano i sacchi destinati alla raccolta porta a porta o quello che rimane dopo una serata fuori in centro, esempio per eccellenza le bottiglie di vetro”.

Le tipologie di rifiuti che si rintracciano, in quelle che si configurano come discariche abusive, sono le più variegate: non soltanto ingombranti o di natura pericolosa, ma anche rifiuti di tipo domestico, lasciati cioè da persone poco inclini a rispettare le regole della raccolta differenziata che usano spazi non idonei per conferire ciò che sarebbe destinato alla pap o alla raccolta stradale, negli appositi contenitori di prossimità.

Dall’inizio del 2022 sono state oggetto di atti vandalici le strumentazioni di due postazioni: il primo furto si è avuto a gennaio scorso in via Cupa e l’altro, invece, questa estate nel parcheggio di via Massimo Arcamone.

VUS - FOTO 28.11.22 Abbandono rifiuti a Foligno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foligno, in 200 "beccati" dalle foto trappole ad abbandonare rifiuti per strada
PerugiaToday è in caricamento