rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
PROVINCIA Norcia

Ricostruzione, a Castelluccio si riparte dal centro sociale

Inaugurato oggi 7 gennaio, il sindaco: "Il paese sarà ricostruito più bello e sicuro"

Inaugurato il nuovo centro sociale a Castelluccio di Norcia, realizzato con le donazioni fatte pervenire in questi anni e all'impegno della Comunanza agraria, dell’Associazione Per la vita di Castelluccio di Norcia Onlus e del Comune di Norcia.
All’inaugurazione erano attesi anche il commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini ed il suo successore appena nominato, Guido Castelli, che però hanno preferito declinare l'invito, in attesa del formale passaggio di consegne.
Ad inaugurare il nuovo centro il sindaco di Norcia Nicola Alemanno insieme a componenti della Giunta e del Consiglio, il presidente della Comunanza Agraria di Castelluccio Roberto Pasqua, al presidente della associazione Per la Vita di Castelluccio di Norcia Onlus Giovanni Perla.
Per la Regione il direttore dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione Stefano Nodessi Proietti e i dirigenti Gianluca Fagotti e Filippo Battoni.
Presenti anche alcuni Parlamentari umbri e Consiglieri Regionali.
“Una giornata di festa e un momento atteso dalla comunità di Castelluccio in cui viene consegnato questo nuovo spazio aggregativo, vi ringrazio per la pazienza” ha detto Alemanno che ha ricordato che la ricostruzione dell’intero territorio di Norcia avrà un costo di circa 1 miliardo e 170 milioni. “Oggi abbiamo annunciato i contenuti della Ordinanza Speciale 43 che contiene i lavori per Campi Alto e San Pellegrino e la seconda Ordinanza Speciale per Castelluccio, con la messa a disposizione di ulteriori 16 milioni. Oggi – prosegue - anche disponendo della presenza dei progettisti, abbiamo annunciato che i progetti esecutivi per la realizzazione delle piastre inizieranno in primavera. Siamo certi che questo sarà un nuovo modello di ricostruzione, virtuoso e concreto che è stato già presentato in sedi importanti come all’ultimo convegno dell’ Anidis - Associazione Nazionale Italiana di Ingegneria Sismica a Torino, che sarà preso ad esempio in tutto il mondo. Castelluccio sarà ricostruito più sicuro e più bello di prima”. Alemanno poi ringrazia ancora il Commissario Legnini per il grande lavoro svolto e augura buon lavoro al neo commissario Castelli.
Il direttore Nodessi ha ribadito come sia “finito il tempo delle carte e il 2023 sarà l’anno del mattone e del cemento armato” puntando dritto alla ricostruzione.
Ringraziamenti a quanti si sono prodigati alla realizzazione del centro e ai donatori, da parte del presidente della Comunanza Agraria di Castelluccio Roberto Pasqua e dal presidente della Onlus Perla. In particolare Pasqua rivolge “Un ringraziamento particolare e sentito al Sindaco il quale ha messo tutto il suo impegno e determinazione nella ricostruzione di Castelluccio, rendendo possibile la realizzazione del piano attuativo, di cui tutta la frazione ne sta giovando e ne gioverà in futuro. Il nostro borgo sarà oggetto di scelte strategiche importanti di ricostruzione – continua - e una fucina di nuovi progetti, come la realizzazione delle ormai note piastre. Grazie al Commissario Legnini – che avremmo voluto oggi qui con noi – prosegue – per essersi speso moltissimo in prima persona per la ricostruzione ed in particolare con l’ordinanza 100 che è stata la vera svolta. In questa occasione voglio anche augurare buon lavoro al neo commissario Guido Castelli e lo aspettiamo a Castelluccio” conclude Pasqua.
La comunità di Castelluccio ha partecipato numerosa all’inaugurazione della struttura di oltre 100 metri quadrati, che sarà a disposizione per svolgere molte attività aggregative e favorire quindi le occasioni di incontro.
A solennizzare l’evento anche la presenza della Confraternita del Santissimo Sacramento di Castelluccio che, in processione, ha portato nel centro sociale la statuina del bambinello recuperata dalla Chiesa distrutta del paese. La struttura è stata benedetta dal parroco ‘in solidum’ di Norcia, don Davide Tononi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione, a Castelluccio si riparte dal centro sociale

PerugiaToday è in caricamento