PROVINCIA Norcia

Norcia, trasferta a Como a spese del Comune: indagati sindaco, assessore e funzionario comunale

La Procura di Spoleto ha notificato la chiusura delle indagini agli indagati: uso illecito dell'auto blu e rimborso di 300 euro non dovuto

La Procura della Repubblica di Spoleto ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti del sindaco del Comune di Norcia Nicola Alemanno, di un assessore e di un dirigente amministrativo, ritenuti a vario titolo responsabili dei reati di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, peculato e falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale.

Le indagini sono iniziate dopo un’interrogazione in consiglio comunale sull’indebito utilizzo dell’autovettura di proprietà del Comune ed un illecito rimborso spese richiesto in seguito alla prolungata permanenza a Como no per finalità istituzionali, ma per la premiazione di un’opera del sindaco su Norcia e sul terremoto.

Le attività di polizia giudiziaria, delegate alla Compagnia della Guardia di Finanza di Spoleto, hanno permesso di acquisire elementi probatori da ipotizzare che l’autovettura sia stata utilizzata, al di fuori delle esigenze di servizio, per scopi personali, e che risorse pubbliche siano state illecitamente impiegate per il pernottamento e per i pasti del sindaco e dell’assessore, al termine di una visita istituzionale. Una spesa di 300 euro che sarebbe stata convalidata dal funzionario comunale, anch’esso indagato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Norcia, trasferta a Como a spese del Comune: indagati sindaco, assessore e funzionario comunale
PerugiaToday è in caricamento