rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
PROVINCIA Nocera Umbra

Nocera Umbra risorge dopo gli anni della ricostruzione: inserita nei Borghi più belli d'Italia. "Occasione di sviluppo unica..."

Il Consiglio Direttivo de I Borghi più belli d’Italia che, su proposta del Comitato Scientifico, ha deliberato nei giorni scorsi di ammettere all’interno dell’Associazione 12 nuovi Borghi tra cui la cittadina Nocera Umbra, ricostruita con maestria dopo il drammatico terremoto del 1997. Un altro pezzo di Umbria dunque entra nel circuito internazionale che promuove le bellezze paesaggistiche, storiche e architettoniche in chiave turistica e di conservazione. Insieme a Nocera Umbra ci sono altri borghi di rara bellezza: Alberobello (BA), Bellano (LC), Buccheri (SR), Calascibetta (EN), Campiglia Marittima (LI), Castelnuovo di Porto (RM), Crecchio (CH), La Maddalena (SS), Luserna (TN), Petritoli (FM), Pieve Tesino (TN)

“Per i Comuni che ottengono il riconoscimento – si legge in una nota dell’Associazione dei Borghi più belli d’Italia -, si tratta di una grande occasione di sviluppo sia economico che sociale, ma anche di assumere una responsabilità importante nei confronti degli altri componenti la rete e, più, in generale nei confronti dell’Italia dei Borghi. La serietà e la rigidità della selezione è una garanzia nei confronti dei potenziali visitatori italiani e stranieri.

Soddisfazione per l’ingresso di Nocera Umbra tra i Borghi più belli d’Italia viene espressa anche dal presidente dell’Associazione, in Umbria, Alessandro Dimiziani che sottolinea come “l’Umbria rimane al primo posto delle regioni italiane per numeri di Borghi certificati. La nostra regione – osserva - rappresenta il simbolo della bellezza dei luoghi e può essere un punto di riferimento per il rilancio del turismo dell’Italia”.

Il sindaco Virgioni Caparvi è già all'opera per progettare il futuro in chiave Borghi più belli d'Italia: previsto un incontro, nei prossimi giorni, con il presidente Dimiziani per conoscere i numerosi  progetti in fase di predisposizione sia a livello regionale che nazionale. “Dopo il riconoscimento della ‘Bandiera Arancione’ del Touring club – conclude Caparvi – questa nuova attestazione deve rappresentare per ogni cittadino uno straordinario stimolo a partecipare attivamente alla salvaguardia di un tesoro che potrà e dovrà rappresentare il futuro della nostra comunità nocerina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera Umbra risorge dopo gli anni della ricostruzione: inserita nei Borghi più belli d'Italia. "Occasione di sviluppo unica..."

PerugiaToday è in caricamento