Sabato, 13 Luglio 2024
PROVINCIA Nocera Umbra

Nocera Umbra, nella rete dei Carabinieri finisce l'11esimo furbetto del reddito di cittadinanza

Ecco perchè e cosa hanno scoperto i militari prima di denunciarlo. Ora dovrà restituire tutti i soldi presi da maggio 2021

Nella rete dei carabinieri di Nocera Umbra finisce l'11esimo furbetto del reddito di cittadinanza che ora dovrà restituire tutti gli assegni percepiti dal maggio 2021 ad oggi e vedrà sospeso il contributo pubblico per chi è senza lavoro. I militari dopo una serie di indagine e di studio di documenti, hanno accertato che l'uomo aveva comunicato un reddito complessivo del nucleo familiare inferiore a quello realmente percepito. In particolare, i militari compiendo accertamenti sul suo stato di famiglia, hanno verificato che conviveva con una donna titolare di un esercizio commerciale presso il quale lui stesso risultava dipendente.

All’atto della domanda per il reddito di cittadinanza, secondo i carabinieri, per rientrare nei parametri, avrebbe dichiarato correttamente il proprio reddito dell’anno precedente, ma avrebbe certificato un reddito inferiore a quello risultante all’INPS per quanto riguardava la compagna. Per lui è scattata la denuncia e la segnalazione all'Inps per la sospensione del beneficio e il recupero degli oltre 4mila euro già erogati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera Umbra, nella rete dei Carabinieri finisce l'11esimo furbetto del reddito di cittadinanza
PerugiaToday è in caricamento