rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
PROVINCIA Magione

Monte del Lago, iniziate le operazioni di demolizione dell'ex depuratore che deturpava il lungolago

Una struttura in cemento lungolago abbandonata e fuori uso da decenni in un luogo di particolare pregio paesaggistico

Sono iniziate le operazioni di demolizione dell'ex depuratore di Monte del Lago, nel comune di Magione. La struttura in cemento abbandonata e fuori uso da decenni è collocata in un punto di particolarmente panoramico del lungolago e oltre alla demolizione è prevista la bonifica dell'area.

Realizzato negli anni '80 sulle rive del Trasimeno, l'impianto è stato dismesso nel 1997 con l'introduzione del nuovo sistema di collettamento fognario centralizzato che ha messo fuori servizio i vari "depuratori di frazione" ingombranti e poco efficienti. All'abbattimento dell'edificio, avvolto da anni da una fitta vegetazione, seguirà la bonifica del sito con una generale sistemazione ambientale dell'area.

La bonifica di questa zona di pregio paesaggistico e naturalistico è stata finanziata per oltre 200mila euro dall’assessorato all’Ambiente della Regione Umbria nel quadro dei progetti integrati Trasimeno e Tevere.

Era da tempo che la popolazione residente sollecitava questo tipo di intervento e il Comune di Magione ha indicato, in occasione di un contributo regionale, questa come opera di riqualificazione ambientale. Richiesta a cui la Regione dell’Umbria ha risposto positivamente finanziando interamente la demolizione.

Magione, demolizione dell'ex depuratore di Monte del Lago

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte del Lago, iniziate le operazioni di demolizione dell'ex depuratore che deturpava il lungolago

PerugiaToday è in caricamento