Lunedì, 22 Luglio 2024
PROVINCIA Monte Castello di Vibio

Monte Castello di Vibio, 1,6 milioni per spazi artistici, miglioramento energetico della scuola e aree polifunzionale

Il Comune vince il bando Pnrr per i piccoli borghi. Interventi anche per abbattere le barriere architettoniche

E’ stato firmato nella sala consiliare del Comune di Monte Castello di Vibio l’Accordo per l’ats tra il Comune ed i vari partner che daranno attuazione al progetto MCdV Art Academy risultato vincitore del Bando nrr  Borghi Linea B. Una progettualità valutata con il più alto punteggio tra i 5 progetti selezionati per la regione Umbria che ha ottenuto un finanziamento complessivo di 1,6 milioni di euro e che cambierà il volto del piccolo borgo creando spazi ed eventi di diffusione e promozione dell’arte. Gli interventi di natura strutturale saranno finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche ed all’efficientamento energetico del palazzo comunale e dell’edificio della ex scuola media oltre che alla realizzazione di uno spazio polifunzionale presso l’area camper. Gli spazi che si andranno a recuperare o creare ex novo potranno essere messi a disposizione dei vari soggetti partner per attività educative, formative ed espositive creando importanti occasioni di crescita culturale e di apertura verso il mondo.

Il progetto prevede inoltre una corposa parte formativa che coinvolgerà la scuola primaria, la Scuola Media Cocchi Aosta, l’Accademia di Belle Arti e l’Istituto Italiano di Design di Perugia, l’International Center for The Arts, la Pro Loco, l'Università delle Tre Età e alcuni artisti ormai operanti da anni nel territorio di Monte Castello di Vibio. Molto significativa sarà inoltre la collaborazione con la Fondazione Tullio Seppilli che svilupperà una ricerca legata alla permanenza dell’antropologa americana Sydel Silverman nel nostro borgo, progettando la creazione di uno spazio espositivo che racconti i risultati del suo lavoro. Un’altra importante fetta delle risorse sarà poi dedicata alla formazione di cittadini e soggetti operanti sul territorio e curata da agenzie formative e soggetti specializzati nel settore marketing, per sviluppare nuovi modelli di accoglienza e dare vita ad una vera e propria impresa di comunità che possa gestire gli spazi recuperati ed organizzare al meglio le attività.

“Mai nella storia del nostro comune era stato intercettato un finanziamento di tale portata – dice il sindaco Daniela Brugnossi – siamo orgogliosi e soddisfatti perché questa amministrazione ha lavorato senza sosta e creduto fortemente alla validità del progetto, non perdendo mai di vista gli obiettivi da raggiungere anche nei momenti più difficili. Siamo il più piccolo comune dell’Umbria ad essere stato finanziato e questo dimostra che competenza ed impegno fanno ancora la differenza. Ora porteremo avanti la sfida della sua piena realizzazione, sicuri che sarà un volano per lo sviluppo dell’intero territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Castello di Vibio, 1,6 milioni per spazi artistici, miglioramento energetico della scuola e aree polifunzionale
PerugiaToday è in caricamento