PROVINCIA Foligno

Foligno, non può avvicinarsi alla ex e al figlio: arrestato due volte in pochi giorni sotto casa della donna

L'uomo è stato fermato dai Carabinieri mentre suonava al citofono e prendeva a pugni la porta per farsi aprire

Il giudice gli vieta di avvicinarsi alla ex, ma lui si presenta sotto casa della donna, suona al citofono e prende a pugni il portone: arrestato.

Un uomo, sottoposto al divieto di avvicinamento alla ex convivente e al figlio, entrambi domiciliati nel folignate, nella notte si sarebbe presentato sotto la loro abitazione e avrebbe iniziato a suonare al citofono di casa chiedendo con insistenza di poter entrare. Al rifiuto avrebbe colpito il portone con forza.

La pattuglia del Radiomobile dei Carabinieri ha rintracciato l'uomo ancora fermo sotto casa della ex, in evidente stato di ubriachezza e per nulla intenzionato a desistere dai propri intendimenti. Immediato l’arresto per l’inosservanza del provvedimento del giudice.

Dai successivi approfondimenti è emerso come l’uomo, nella serata precedente, fosse già stato tratto in arresto, per gli stessi motivi, da personale del locale Commissariato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foligno, non può avvicinarsi alla ex e al figlio: arrestato due volte in pochi giorni sotto casa della donna
PerugiaToday è in caricamento