rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
PROVINCIA Spoleto

Spoleto, maltratta il padre e il fratello: allontanato da casa e controllato con il braccialetto elettronico

L'uomo avrebbe aggredito verbalmente e fisicamente i parenti in più occasioni sotto l'effetto di alcol e droga

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Spoleto hanno eseguito un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare emessa nei confronti di un italiano di 43 anni, indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia.

L'uomo, spesso sotto l'effetto di droga e alcol, avrebe tenuto comportamenti violenti e aggressivi nei confronti del padre e del fratello, con ingiurie, minacce e percosse. In alcune occasioni, l’uomo avrebbe anche rotto oggetti, infissi e delle suppellettili.

I maltrattamenti e le violenze erano diventati sempre più frequenti al punto che, in un episodio, al culmine di un’aggressione, l’indagato aveva colpito con una bottiglia il fratello, provocandogli delle lesioni. I maltrattamenti continui avevano ingenerato nelle vittime uno stato di ansia e paura che le aveva indotte a chiedere aiuto alla Polizia di Stato.

Il gip presso il Tribunale di Spoleto, valutata la gravità dei fatti e il pericolo di reiterazione, ha emesso un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento immediato dalla casa familiare, prescrivendo all’indagato mantenere una distanza dalle vittime di almeno 200 metri. Nei suoi confronti è stato disposto anche il controllo del rispetto delle misure mediante lo strumento del braccialetto elettronico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoleto, maltratta il padre e il fratello: allontanato da casa e controllato con il braccialetto elettronico

PerugiaToday è in caricamento