rotate-mobile
PROVINCIA Magione

Magione, detenuto in permesso per andare dai parenti, ma si ferma in albergo con un'amica: arrestato

L'uomo si trovava ai domiciliari in comunità, ma ha violato le restrizioni imposte dal giudice

I Carabinieri della Stazione di Magione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Napoli nei confronti di un cinquantenne di origini laziali il quale era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica della zona.

L’uomo si trovava in regime di arresti domiciliari per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza ad un pubblico ufficiale, e nel mese di aprile si era recato, in permesso, a Roma presso alcuni parenti. Le prescrizioni imposte dal permesso consentivano all’uomo di seguire un percorso ben preciso al fine di raggiungere il luogo specificato; secondo quanto accertato, però, il cinquantenne si sarebbe intrattenuto in un albergo della capitale in compagnia di una donna, contravvenendo alle disposizioni imposte.

Per questo motivo è stata informata la Corte di Appello di Napoli, che aveva emesso il precedente provvedimento, la quale ha reputato la violazione sopra descritta come un fatto di non lieve entità e l’uomo una volta rientrato a Magione è stato tratto in arresto e condotto al carcere di Perugia Capanne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magione, detenuto in permesso per andare dai parenti, ma si ferma in albergo con un'amica: arrestato

PerugiaToday è in caricamento