rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
PROVINCIA Gubbio

Dai Ceri di Gubbio alla Macchina di Santa Rosa, "gemellaggio" nel segno delle grandi "macchine"

In partenza per Viterbo una delegazione eugubina. E si lavora per fare entrare la festa in onore di sant'Ubaldo nel patrimonio Unesco

Una folta delegazione eugubina, a conferma del fortissimo legame con le istituzioni municipali e le comunità della Rete delle grandi macchine a spalla italiane, partirà domani alla volta di Viterbo, in occasione della Festa di Santa Rosa e del trasporto della Macchina, che si terrà domani sera a partire dalle 21. La delegazione è composta dal sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati, dall’assessore alla Cultura Giovanna Uccellani, dal presidente dell’Università dei Muratori Giuseppe Allegrucci e dal presidente della Famiglia dei Santubaldari Ubaldo Minelli.  La Macchina di Santa Rosa di Viterbo, insieme alla Festa dei Gigli di Nola, alla Varia di Palmi e alla Faradda di li candareri di Sassari, fa parte della  Rete delle grandi macchine a spalla, dal 2013 inserita nel patrimonio culturale immateriale dell’umanità dall’Unesco.

Contestualmente a tale appuntamento, le rappresentanze delle Comunità della Festa dei Ceri, in totale autonomia, hanno richiesto alla Rete delle grandi macchine a spalla, nella persona del suo presidente Luca De Risi e della dottoressa Patrizia Nardi, coordinatrice scientifica della rete, un incontro a Gubbio da tenersi entro il mese di settembre, alla presenza di tutte le comunità, al fine di verificare lo stato di attuazione del percorso che deve portare all’estensione della candidatura della Festa dei Ceri di Gubbio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai Ceri di Gubbio alla Macchina di Santa Rosa, "gemellaggio" nel segno delle grandi "macchine"

PerugiaToday è in caricamento