Domenica, 17 Ottobre 2021
PROVINCIA

Gualdo Tadino, da ex scuola abbandonata a casa delle famiglie in difficoltà: il progetto e gli scopi

Il Governa premia il progetto comunale di riqualificazione della struttura di Vaccara da anni abbandonata

Un finanziamento da oltre un milione di euro, per la precisione 1.103.059, 97 euro, sarà destinato al recupero dell’Ex Scuola di Vaccara, che sarà ristrutturata (interventi strutturali mirati all’eliminazione delle vulnerabilità con adeguamento sismico ed interventi che mirano all’efficientamento energetico) e
riconvertita in un centro polifunzionale per i servizi alla famiglia da utilizzare per i cittadini del Comune di Gualdo Tadino e di tutto il territorio della fascia.

Grazie alla legge del Family Act, fortemente voluta dalla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti sono stati finanziati, con Decreto approvato in Consiglio dei Ministri, in Italia 453 progetti (riguardano la messa in sicurezza, la ristrutturazione, la riqualificazione, la riconversione, la costruzione di edifici per asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali. Per la loro realizzazione sarà utilizzata la prima tranche dei 2.5 miliardi stanziati in legge di bilancio 2020), di cui 10 quelli umbri ammessi a finanziamento (Oltre a Gualdo Tadino, troviamo Castiglione del Lago (con 2), Porano, Città di Castello, Umbertide, Baschi, Terni, Allerona e Montone).

L’Ex Scuola di Vaccara, immobile di proprietà comunale, le risorse economiche finanziate serviranno all’adeguamento sismico, all’efficientamento energetico ed all’allestimento di laboratori da destinare alla realizzazione di un centro polifunzionale per i servizi alla famiglia. Il Centro per le Famiglie è un servizio rivolto alle famiglie multiproblematiche, e ha lo scopo di promuovere il benessere dell’intero nucleo familiare, sostenendo la coppia e ogni singolo componente in ogni fase del ciclo di vita. L’obiettivo è quello di realizzare un servizio dove i bambini possano ritrovarsi e condividere insieme momenti di crescita in uno sfondo ludico ma altamente progettato.

Nella struttura di Vaccara sarà realizzato un centro educativo/polifunzionale così strutturato: area esterna per le attività ludiche e laboratoriali all’aperto;
piano terra, dove verrà predisposta la zona accoglienza dei bambini e genitori e verranno collocati armadietti e predisposta la zona guardaroba. Sono altresì presenti i servizi per i disabili e due grandi stanze da adibire ad attività ludico, creative e una dedicata all’allattamento e al sonno. Il servizio sarà rivolto ai bambini dai 0 ai 12 anni di età e accoglierà sia i bambini senza accompagnatori sia i bambini accompagnati.

“Anche questa volta - ha sottolineato il Sindaco Massimiliano Presciutti – grazie ad un eccellente lavoro di squadra abbiamo fatto centro. Dopo decenni di abbandono anche quell’area della città, ora, verrà riqualificata e riconsegnata alle famiglie. Un servizio di qualità, innovativo e di grande impatto sul territorio, che ha trovato l’accoglienza da parte del Consiglio dei Ministri. La cosa che più ci inorgoglisce sta nel fatto che in Italia sono stati finanziati 453 progetti ed in Umbria solo 10, segno evidente della grande capacità progettuale e di una visione complessiva di crescita della città che solo in pochi ormai si ostinano a non vedere e capire”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualdo Tadino, da ex scuola abbandonata a casa delle famiglie in difficoltà: il progetto e gli scopi

PerugiaToday è in caricamento