Domenica, 21 Luglio 2024
PROVINCIA Corciano

A Corciano, le pratiche con il Comune si fanno allo Sportello telematico

Presentato il nuovo servizio per i cittadini. Il sindaco Betti: "Entriamo in pieno nell'era digitale". Come funziona

Oltre 200 procedimenti attivabili h 24, 7 giorni su 7, evitando file, spostamenti, perdite di tempo, con vantaggi per i cittadini e per il Comune stesso. Questa la possibilità offerta dallo Sportello telematico polifunzionale del Comune di Corciano, presentato mercoledì 27 aprile nella sede della Provincia di Perugia.

“E’ uno dei momenti più importanti per la nostra amministrazione – ha detto il sindaco Cristian Betti - andiamo a presentare una novità bella, costruita bene, funzionale, che potrà semplificare la vita dei nostri cittadini ed anche il rapporto con la pubblica amministrazione, in questo caso con gli uffici del Comune. Entriamo mani e piedi nell'era digitale, pur senza abbandonare il rapporto in presenza”.

Lo Sportello Telematico Polifunzionale, è stato evidenziato, rispetta i principi di semplificazione, accessibilità e trasparenza amministrativa e grazie ad esso il Comune potrà raggiungere rapidamente risultati, in termini di semplificazione dell’interazione tra i cittadini, professionisti e imprese e la pubblica amministrazione, riduzione dei tempi di attesa da parte del cittadino, snellimento delle modalità operative interne agli uffici, eliminazione dei documenti cartacei. La pratica presentata online è completamente sostitutiva di quella in formato cartaceo, poiché il sistema rispetta quanto previsto dal Codice dell’amministrazione digitale. La novità è già entrata in una modalità definita, perché ha aggiunto il sindaco “lo sportello è già operativo e pur senza averlo pubblicizzato in maniera massiva, sono già tanti i cittadini che lo stanno utilizzando per i più svariati servizi”. Sul punto l’assessore all’innovazione tecnologica Andrea Braconi, che ha seguito passo passola nascita dello sportello, ha sottolineato “Corciano rientra fra i Comuni più giovani dell’Umbria e in tanti avevano espresso la volontà e l'esigenza di una svolta digitale; li abbiamo ascoltati e al momento sono state attivate bel 132 pratiche, la maggior parte inerenti le domanda d’iscrizione scolastiche e per il tempo integrato”. Entrando nel dettaglio del servizio, Braconi ha spiegato che “non ha nessun vincolo al di fuori di un nostro browser, non si devono attivare chissà che programmi, è molto fruibile, perché la semplicità è la cosa più importante in informatica. Il portale è suddiviso in categorie e, una volta scelta la sezione che interessa ci si autentica con lo spid o con la carta elettronica o la carta nazionale dei servizi”. Anche chi non è in possesso di spid, cie o cnspuò accedere allo sportello telematico e scaricare la modulistica in formato pdf per poi compilarla manualmente ed inviarla al comune nelle modalità tradizionali (recandosi presso lo sportello o via mail). Il progetto, che ha richiesto la collaborazione di tutti i dipendenti comunali delle varie aree e uffici ed il coordinamento informatico dell’Ingegner Andrea Pignatta, ha avuto come partner la società Maggioli. Alessandro Collima, presente da remoto all’incontro, come esponente della società ha evidenziato “il progetto, che è il primo nella Regione Umbria, è riuscito perché c'è stata una squadra che si è mossa insieme. Stiamo uscendo da 2 anni difficili in cui ci siamo accorti di quanto la tecnologia possa aiutare i cittadino ad avvicinarsi a determinati servizi, Corciano sta partendo per primo nel dimostrare che la sfida della comunicazione è verso l'innovazione”. Dopo la presentazione alla stampa, lo Sportello verrà illustrato alla cittadinanza. “Venerdì 6 maggio alle 17:00 faremo una presentazione omnicomprensiva con dimostrazioni pratiche – ha concluso il sindaco - e per partecipare attiveremo un apposito link che riporteremo sul sito dell’ente e sulla pagina facebook”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Corciano, le pratiche con il Comune si fanno allo Sportello telematico
PerugiaToday è in caricamento