Sabato, 13 Luglio 2024
PROVINCIA Città di Castello

Città di Castello: via al censimento delle circa 7 mila piante presenti nelle oltre mille aree del territorio comunale

Decoro urbano e valorizzazione delle risorse ambientali obiettivi della nuova gestione del verde pubblico.

Cura del decoro urbano e valorizzazione delle risorse ambientali a beneficio della fruizione dei cittadini sono gli obiettivi principali con cui l’amministrazione comunale ha aggiudicato a 840 mila euro più Iva per tre anni la gara d’appalto per la manutenzione del verde pubblico.

Il bando per la prima volta chiamerà il nuovo gestore, la ditta Formula Ambiente Spa di Cesena, ad avviare il censimento arboreo delle circa 7 mila piante presenti negli oltre 60 ettari coperti dalle 1.063 aree del territorio comunale.

“Conoscenza è consapevolezza, per questo crediamo che andare a una puntuale ricognizione della consistenza e delle caratteristiche del nostro patrimonio ambientale sia la base per una gestione ancora più attenta delle aree verdi pubbliche”, afferma l’assessore all’Ambiente Mauro Mariangeli, sottolineando la volontà di “fare in modo che i luoghi a disposizione della collettività siano accoglienti, ben curati e rispettosi del decoro urbano, la cui salvaguardia in una comunità come la nostra deve essere sentita come responsabilità da parte di tutti i cittadini”.

“Ecco perché – spiega Mariangeli – con l’impresa aggiudicataria dell’appalto intendiamo sviluppare una collaborazione sinergica per ottimizzare il servizio di manutenzione del verde attraverso un costante aggiornamento tecnico e gestionale, ma ci proponiamo anche promuovere la sensibilizzazione della comunità, coinvolgendo i cittadini nei progetti e negli interventi per favorire una crescita della coscienza ambientale collettiva e il protagonismo del volontariato, a partire dai giovani attraverso le scuole e le società sportive”.

Con l’appalto, che è stato aggiudicato privilegiando il valore tecnico della proposta attraverso il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità-prezzo, saranno assicurati tutti i servizi di manutenzione nei parchi, nei giardini storici, nelle aree di quartiere, nelle aree attrezzate per il gioco, nel verde stradale, nei parchi fluviali e nei cortili scolastici, nei viali alberati cittadini e nelle zone boscate periurbane.

Il censimento arboreo riguarderà in particolare le 30 aree verdi attrezzate comunali, oggetto di un investimento da 90 mila euro dell’ente per nuovi giochi e arredi ma anche per la manutenzione straordinaria delle installazioni presenti, i circa 20 giardini di scuole, istituzioni e associazioni di competenza municipale, e le 10 aiuole dove si trovano monumenti commemorativi. La ricognizione prevede l’individuazione delle alberature presenti, con la posizione su supporto informatico di ogni pianta e la catalogazione della tipologia dell’essenza, della circonferenza e dell’altezza del fusto, oltre alla classe di rischio statico e di ogni eventuale ulteriore dato rilevante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: via al censimento delle circa 7 mila piante presenti nelle oltre mille aree del territorio comunale
PerugiaToday è in caricamento