Venerdì, 17 Settembre 2021
PROVINCIA Todi

Riscoprire e valorizzare la storia tuderte salvaguardando le tombe dei cittadini illustri

Sono iniziati i lavori nel cimitero vecchio urbano e anche la ricerca degli eredi dei loculi da recuperare, ma sono tante le tombe di tuderti che hanno fatto la storia che necessitano di cure e interventi. La proposta: trasformarlo in cimitero monumentale e creare un'associazione per la cura

Il cimitero vecchio di Todi dovrebbe diventare un monumento civico, per celebrare i figli illustri della città. Basterebbe citare Getulio Ceci, illustre storico e ricercatore di glorie cittadine, Eleuterio Branzani, maestro di ginnastica e volontario risorgimentale (dalla sua bottega uscì la sella di Anita Garibaldi), il maestro di musica Carlo Della Giacoma, il filologo, garibaldino e istitutore di casa Savoia Luigi Morandi e Annibale Tenneroni, amico di Gabriele D’Annunzio.

Le tombe di questi illustri personaggi giacciono semi abbandonate nel cimitero tuderte, ma nelle stesse condizioni si trovano tanti sepolcri, bellezze architettoniche che vanno dal Liberty al funzionalismo del Ventennio, di famiglie non più esistenti in città (tanto che il Comune ha emesso ordinanze per ripristinare il decoro oppure verranno spostati i resti nell’ossario e i loculi assegnati ad altri). Oltre l’intervento pubblico, però, sarebbe utile pensare ad una duplice azione: trasformare il cimitero vecchio in cimitero monumentale, con tanto di pulizia delle tombe dei personaggi illustri e, poi, creare un’associazione (come avviene per altri luoghi di estrema dimora) che si occupi della manutenzione, su base volontaria, dei sepolcri illustri e della pulizia ordinaria del cimitero.

“È stato completato il procedimento di gara per la progettazione di riqualificazione del Cimitero Vecchio Urbano e del Cimitero Nuovo Urbano per interventi di 1.000.000 di euro stanziati con il fondo per la ricostruzione post-sisma – afferma l’assessore Moreno Primieri - Nel frattempo siamo in attesa delle ultime verifiche e poi verrà dato inizio alla progettazione per la riqualificazione dei due Cimiteri Urbani, che da tempo richiedono interventi strutturali di manutenzione”.

Si interverrà su una parte del muro di cinta che presenta dissesti dopo una precisa diagnosi della problematica e una quantificazione delle possibili soluzioni, con la realizzazione di contrafforti o tiranti. Seguiranno lavori di ristrutturazione della chiesa, e parte dell’ex abitazione del custode.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscoprire e valorizzare la storia tuderte salvaguardando le tombe dei cittadini illustri

PerugiaToday è in caricamento