rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
PROVINCIA Assisi

Assisi, in treno con un grosso cacciavite: arrestato

L'uomo è stato riconosciuto anche come responsabile di un furto in profumeria

Alla stazione con un grimaldello. Allo scalo di Santa Maria degli Angeli, gli agenti del commissariato di Assisi hanno fermato un ivorisno di 26 anni. L’uomo, notato per il suo atteggiamento sospetto durante la discesa dal treno Perugia – Assisi, è stato sottoposto a controllo dagli agenti ed è stato trovato in possesso di un cacciavite di oltre 20 cm, riposto all’interno del proprio borsello, e del quale non è stato in grado di fornire una giustificazione plausibile.

Gli ulteriori approfondimenti dei poliziotti hanno fatto emergere che il 26enne, oltre ad essere gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio e dall’obbligo di dimora presso il Comune di Perugia, è ritenuto responsabile di un furto perpetrato, lo scorso aprile, ai danni di una profumeria situata all’interno di un centro commerciale di Santa Maria degli Angeli di Assisi dove, nell’occasione, sono stati asportati profumi per un valore totale di oltre 330 euro.

L’uomo, infatti, è stato riconosciuto dalle dipendenti dell’esercizio commerciale come il responsabile del furto succitato.

Per questi motivi, terminati tutti gli accertamenti di rito, gli agenti del Commissariato di P.S. di Assisi hanno deferito il 26enne all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato, possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso e inosservanza di provvedimento dell’Autorità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi, in treno con un grosso cacciavite: arrestato

PerugiaToday è in caricamento