rotate-mobile
PROVINCIA Assisi

Assisi, le casse comunali stanno bene: tassa di soggiorno e parcheggi oltre le previsioni, bene le farmacie

Nonostante il caro-energia, i tasferimenti dallo Stato a ribasso e la maggiore spesa per il welfaere, il bilancio 2023 del Comune di Assisi - approvato dal consiglio comunale - può essere considerato più che positivo perche si chiude con un avanzo di 16 milioni: 12 milioni andranno nel fondo crediti di dubbia esigibilità (multe,bollette e altro che non sono state pagate da anni nonostante le notifica) e  i rimanenti 4milioni e 300 mila euro, serviranno per progretti cittadini.

L’esercizio finanziario 2023 ha registrato entrate complessive di oltre 86 milioni di euro e uscite pari a 81 milioni di euro Il conto economico 2023 ha chiuso con un risultato positivo di 54.354, in netto miglioramento quindi rispetto agli anni scorsi quando, a causa dell armonizzazione contabile, si sono registrati anche segni negativi. L’avanzo di amministrazione quindi è stato di 16.325.769, il risultato di competenza è stato pari a 4.722.255 e l’equilibrio complessivo di bilancio ha riportato un segno più che positivo pari a 2.365.777 euro.La tempestività annuale nei pagamenti è di 26 giorni, tutti i parametri di efficienza sono in linea con gli indicatori che mostrano come l’ente Comune di Assisi sia strutturalmente sano ed efficiente.

Tra le varie voci nel capitolo entrate, si evidenziano maggiori introiti (rispetto al bilancio di previsione) per i parcheggi e per l’imposta di soggiorno che per l’anno 2023 è stata di quasi 2 milioni di euro, per l’esattezza 1.983.177 euro (nel 2022 era stata di poco più di un milione) a  fronte del notevole incremento dei flussi turistici. La farmacia comunale ha registrato una differenza tra entrate e uscite
positiva di oltre 170.000 euro. Anche nel 2023 è stato assegnato a tutti i nuovi nati del comune di Assisi il bonus Bimbi Domani (a tutte le famiglie di neonati residenti nel comune di Assisi viene spedita a casa una card di 500 euro spendibile presso la farmacia comunale in prodotti per la prima infanzia quali ad esempio pannolini, latte, pappe, pastine, omogenese per il personale sono state di oltre 7 milioni e mezzo (7.588.032) di euro.

Sul fronte degli investimenti il Comune ha riservato oltre 6 milioni di euro tra cui l’ampliamento mensa scuola primaria Giovanni XXIII (145 mila euro), il pacchetto Pnrr per quasi un milione e 800 mila (palestra Pennacchi a Petrignano, riqualificazione Palazzo Vallemani, asse viario Patrono d’Italia, asilo nido a Petrignano, Castelnuovo e Rivotorto), manutenzioni straordinarie per oltre 468 mila, lavori di somma urgenza (204 mila), manutenzioni cimiteri (87 mila euro), mobilità e sviluppo sostenibile € 130.000, ⁠opere completamento nuova farmacia comunale € 500.000 manutenzione e messa in sicurezza viabilità oltre 1 milione di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi, le casse comunali stanno bene: tassa di soggiorno e parcheggi oltre le previsioni, bene le farmacie

PerugiaToday è in caricamento