PROVINCIA Città di Castello

Benedizione dei cellulari, pc e smartphone per combattere le ''cattive notizie''

Il vescovo Domenico Cancian e il parroco don Giorgio Mariotti durante la messa per celebrare San Biagio

Una benedizione contro gli ''haters'' e le menzogne. Acqua benedetta per contrastare le cattiverie che ''passano'' da un telefono all'altro.

E' questo il monito lanciato dal vescovo Domenico Cancian e dal sacerdote don Giorgio Mariotti durante la messa per la ricorrenza di San Biagio, venerato dai fedeli per la cura dei mali fisici ed in particolare della gola che da qualche anno è anche un momento per benedire i mezzi di comunicazione e riflettere sul corretto uso.

In tanti si sono presentanti, puntuali: famiglie con bambini al seguito, giovani, anziani, tutti rigorosamente con il cellulare di ultima generazione alla mano, con tablet ed altri ritrovati della tecnologia, per ricevere la benedizione. Accanto al sacerdote “cybernauta” (che oltre dieci anni fa alla soglia dei sessanta anni ha abbracciato la vita religiosa e si è distinto per la sua battaglia per un corretto utilizzo di smartphone, computer e affini) anche il vescovo della diocesi di Città di Castello, monsignor Domenico Cancian, che dall’altare hanno lanciato anche un messaggio ad un approccio ''corretto, sano e positivo all’utilizzo delle tecnologie, telefoni, chat e messaggerie comprese''.

Il vescovo ha sottolineato, durante l'omelia, come questi nuovi mezzi ''siamo importanti nella comunicazione e per la comunicazione'' e che vanno utilizzati ''non per portare cattiverie fra le persone, ma solo buone notizie''. Un monito dunque contro gli 'haters' e i loro comportamenti verbalmente violenti.

''La premiazione del concorso 'Cellulari e buone notizie' - ha annunciato lo stesso don Giorgio al termine della messa - non ci sarà in quanto stanno arrivando diverse richieste di prolungare il concorso in modo di dare possibilità a più persone di partecipare. Sarà possibile tutta la prossima settimana. Stanno arrivando delle bellissime notizie che in questo tempo particolare in cui la pandemia ha moltiplicato il nostro uso dei mezzi di comunicazione, ci fanno veramente bene''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benedizione dei cellulari, pc e smartphone per combattere le ''cattive notizie''
PerugiaToday è in caricamento