Venerdì, 12 Luglio 2024
PROVINCIA Gubbio

Gubbio, iniziata la riqualificazione del parcheggio dell'ex seminario

Il Comune: “Ulivo spostati, nessun abbattimento"

Sono iniziati da qualche giorno i lavori del parcheggio dell’ex seminario, per un importo complessivo di un milione e centomila euro derivante dal finanziamento per la realizzazione del polo intermodale proveniente dalle risorse dell’area interna, della quale il Comune di Gubbio è capofila. “Una scelta strategica, non certo estemporanea – sottolineano il sindaco Filippo Stirati e l’assessore ai Lavori Pubblici Valerio Piergentili – collocata in una progettazione che viene da lontano. Chi parla di lavori elettorali forse non ricorda che siamo stati frenati da due anni di pandemia e da tutto ciò che alla pandemia è seguito in termini di innalzamento dei prezzi delle opere pubbliche”.

La riqualificazione del parcheggio sta riguardando la parte sterrata dello stesso, un’area che da anni versa in condizioni di forte criticità, successivamente verrà realizzata la zona di sosta per gli autobus nel viale del Teatro Romano. Il parcheggio verrà realizzato allo stesso livello dell’attuale  e saranno riqualificati tutti gli accessi pedonali che congiungono l’area alla parte sopraelevata. Verranno realizzati circa 100 posti con una pavimentazione in calcestruzzo drenante. Prevista nel progetto anche la piantumazione di nuove alberature, che garantirà anche una maggiore ombreggiatura dei posti auto. L’intervento sarà anche volto alla definitiva regimentazione delle acque e della rete fognaria.

A proposito delle alberature, l’assessore Piergentili spiega: “Rimango basito dalle polemiche sterili emerse nella giornata di ieri relativamente a un presunto abbattimento degli ulivi nell’area di parcheggio. Il Comune di Gubbio, tramite la ditta appaltatrice, ha semplicemente recuperato gli ulivi secolari che adornavano un’area del parcheggio spostandoli nelle zone perimetrali del parcheggio stesso, in una zona che conferisce molto più valore agli splendidi alberi e permetterà alle automobili di godere della loro ombra. Non c’è stato perciò alcun abbattimento di ulivi, le immagini circolate sui social riguardavano semplici potature. Gli alberi di ulivo, semplicemente, sono stati spostati”. Di una “faziosità tale da provocare allucinazioni” parla anche il sindaco Stirati, che, insieme a Piergentili, spiega: “Non è possibile che ogni intervento volto al miglioramento e alla valorizzazione della città sia oggetto di polemiche sterili, invidie, personalismi e ottusità. Il conservatorismo che vorrebbe lasciare tutto com’è dimentica che alcune scelte e investimenti sono indispensabili se si vuole pensare al futuro di Gubbio, non solo per quello che concerne cittadini e residenti ma anche per tutto quello che riguarda i servizi per i turisti e per i visitatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gubbio, iniziata la riqualificazione del parcheggio dell'ex seminario
PerugiaToday è in caricamento