rotate-mobile
PROVINCIA Città di Castello

Città di Castello, novità in vista per l' Abbazia di Badia Petroia

Il Comitato: "Conclusi i lavori nell'atrio, fra poco inizieranno quelli nella parte sinistra della struttura"

Una nuova vita per la millenaria abbazia di Badia Pertroia. L'obiettivo si sta avvicinando a grandi passi, grazie al lavoro del ''Comitato Ripristino Badia Petroia odv'', che a circa un anno dalla sua nascita conta alcune decine di soci e opera in sinergia con le istituzioni comunali e le associazioni locali oltre a proporre eventi ed iniziative culturali.

Nelle ultime settimane sono stati raggiunti importanti obiettivi per il recupero della struttura, come lo stesso comitato annuncia.

"La diocesi ha recentemente portato a termine il restauro dell'atrio all’aperto che ora gode di un impianto di illuminazione all’avanguardia in grado di creare un’atmosfera suggestiva e di valorizzare a pieno l’ingresso – hanno spiegato - Inoltre, un grosso passo in avanti è stato compiuto per sbloccare la questione della parte sinistra. Da alcuni anni, a causa di una struttura pericolante adiacente l’abbazia, l’atrio è stato messo in sicurezza con armature che ne deturpano la bellezza e la piena fruibilità: la diocesi, nella persona dell’economo Gianfranco Scarabottini e del parroco di Badia Petroia Don Adolfo Vichi, è finalmente riuscita ad annettere metà di questa struttura per poterla ristrutturare una volta che sarà disponibile anche la particella mancante; in questo modo sarà ripristinato il perimetro originale dell’antica chiesa monastica".

Ottime notizie anche per la cripta del X secolo inaccessibile ormai da anni: il Ministero della Cultura appalterà i lavori per l’estate in quanto una prima tranche dei fondi è già stata stanziata e le pratiche burocratiche progettuali sembra stiano avanzando senza particolari intoppi" hanno concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, novità in vista per l' Abbazia di Badia Petroia

PerugiaToday è in caricamento