Venerdì, 12 Luglio 2024
PROVINCIA Città di Castello

Città di Castello, Associazione Festival delle Nazioni Onlus: '' Si trasformi in una fondazione''

Scatta la mozione dei capigruppo di maggioranza Gionata Gatticchi (Pd), Loriana Grasselli (Psi) e Rosanna Sabba (Lista Civica Luca Secondi Sindaco)

Trasformare l’Associazione Festival delle Nazioni Onlus in fondazione.

E’ l’obiettivo della mozione con cui i capigruppo della maggioranza consiliare Gionata Gatticchi (Pd), Loriana Grasselli (Psi) e Rosanna Sabba (Lista Civica Luca Secondi Sindaco) chiedono al consiglio comunale di impegnare il sindaco Luca Secondi e la giunta a “uniformare la manifestazione nella veste giuridica alle altre similari che si svolgono nella nostra Regione, subordinando la concessione di risorse pubbliche da parte del nostro Comune all’esito dello stesso percorso”.

Nell’osservare che “le attività del Festival delle Nazioni vengono prevalentemente finanziate con contributi pubblici, la cui incidenza nel bilancio 2021 è stata pari a 312 mila 200 euro dello stesso, a fronte di 13 mila euro dei soci privati ed 20 mila euro di sponsorizzazioni”, i proponenti evidenziano che “ciò nonostante, a differenza delle altre manifestazioni similari che si svolgono nella nostra Regione strutturate in fondazioni, la forma giuridica del Festival delle Nazioni è quella di Associazione Olus, con la presenza di numerosi soci privati in assemblea”.

“Vista l’incidenza dei contributi pubblici diretti ed indiretti provenienti dal Ministero dei Beni e Attività Culturali, dalla Regione Umbria, dal Comune di Città di Castello e dagli altri enti locali dell’Alta Valle del Tevere, senza i quali il Festival delle Nazioni non potrebbe aver luogo – sostengono Gatticchi, Grasselli e Sabba - è necessario individuare una forma giuridica che, in luogo di quella attuale, garantisca la stabilità e continuità della manifestazione, nonché una maggiore incidenza degli enti pubblici, così assicurando la massima trasparenza sull’impiego delle risorse pubbliche e nelle decisioni assunte”.

“Proprio al fine di perseguire l’interesse collettivo  - precisano i capigruppo del Pd, del Psi e della Lista Civica Luca Secondi Sindaco -  è nostro compito quello di valorizzare il Festival delle Nazioni, ponendolo come iniziativa di prestigio nell'offerta artistica e culturale di Città di Castello, senza isolarsi in una nicchia, ma aprendosi al contributo ed al coinvolgimento ampio dei talenti e dei professionisti locali, ricercando l'osmosi con la realtà cittadina e fungendo al contempo da volano per lo sviluppo del territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, Associazione Festival delle Nazioni Onlus: '' Si trasformi in una fondazione''
PerugiaToday è in caricamento