Politica

E' di nuovo scontro tra Rosetti e Barelli: "Non sei un ambientalista: strage di alberi senza rimpianti"

Continua la battaglia "politica" tra il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Cristina Rosetti, e il vice-sindaco Urbano Barelli, noto ambientalista e con delega al verde pubblico. Stavolta l'esponente pentastellata contesta l'abbattimento di alberi incontrollato in città e senza una sostituzione degli stessi per una mera questione economica.  

"La Giunta Romizi vara la strage dei lecci" scrive la Rosetti  "Approva il progetto per Piazza Grimana, per la sistemazione del verde e lo sistema ben bene: sessantanove sono in totale le alberature di cui prevede l’abbattimento; per i sopravvissuti, potature e trattamenti alla chiome, ma udite, udite, al posto dei lecci, piante tappezzanti. Ci va giù duro, con i lecci e gli altri alberi in città, l’ambientalista Barelli, che in quattro anni ha permesso l’abbattimento di oltre 1200 alberi e non ne ha ripiantato neppure un terzo... Metodi innovativi di spending review". La Rosetti ribadisce l'importanza della presenza di alberi nel contesto urbano di Perugia: "Gli alberi e il verde in città sono fondamentali per attenuare gli effetti dell’inquinamento acustico e atmosferico e dei cambiamenti climatici, ma evidentemente all'ambientalista Barelli non interessa...". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' di nuovo scontro tra Rosetti e Barelli: "Non sei un ambientalista: strage di alberi senza rimpianti"

PerugiaToday è in caricamento