Viadotto della Contessa sorvegliato speciale: "Evitiamo allarmismi, ma condizioni pessime"

Il consigliere regionale del Pd Smacchi scrive ad Anas: "Serve subito un controllo"

Viadotto della Contessa sotto i riflettori della politica dopo il sequestro di quello della E45 in provincia di Arezzo, al confine con l'Umbria. Il consigliere regionale del Pd, Andrea Smacchi, annuncia di aver allertato Anas: “Questa mattina ho scritto al capo dipartimento Anas Umbria-Marche-Toscana, Raffaele Celia - spiega - , affinché vengano al più presto effettuate dai tecnici Anas approfondite verifiche sulla staticità e la perfetta tenuta del viadotto della Contessa lungo la strada statale 452, che collega il Comune di Gubbio con le Marche”. 

E45 chiusa, viadotto sequestrato: 100 posti di lavoro già a rischio, l'allarme

Le condizioni del viadotto, secondo Smacchi, non sarebbero delle migliori: "In questi giorni – spiega Smacchi - molti cittadini mi hanno segnalato, anche con documentazione fotografica, le pessime condizioni e lo stato di logoramento in cui versa in alcuni punti tale viadotto".

E ancora Smacchi: "Ricordo che negli ultimi anni la strada della Contessa è stata oggetto di numerosi interventi per la messa in sicurezza della galleria e del viadotto, quest'ultimo interessato, già nell'estate del 2017, da lavori di manutenzione straordinaria e di consolidamento strutturale. La strada della Contessa, anche a seguito del blocco dei cantieri sulla Perugia–Ancona, dei rallentamenti e dei disagi che ne sono conseguiti lungo il tratto Fossato di Vico–Serra San Quirico, è ancora un'arteria fondamentale di collegamento tra Umbria e Marche". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiusura E45, Ricci: "L'arteria è fondamentale per l'Umbria, chiarezza sui tempi per la riapertura"

Infine, l'avvertimento: “Al fine di escludere inutili allarmismi o psicosi, anche dopo la chiusura del viadotto Puleto lungo la E45 - conclude Smacchi -, è di fondamentale importanza che Anas effettui al più presto una verifica approfondita sul viadotto della Contessa, così da escludere qualsiasi pericolo per cittadini e automobilisti rispetto alla staticità e alla perfetta tenuta della struttura”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento