rotate-mobile
Politica

Verso le elezioni, il Pd regionale prova a incidere sulle candidature su Letta: "Radicamento sui territori fondamentale"

Mandato pieno al segretario regionale Tommaso Bori di individuare, insieme ai rappresentanti dei territori, la rosa dei nomi per le candidature, partendo dal rispetto del regolamento nazionale e dello statuto. Una rosa che però dovrà passare per Roma per le decisioni finali considerando che in Umbria i senatori passano da sette a tre e i deputati da nove a sei. Questi i parametri per scegliere i candidati secondo la direzione regionale del Pd: “Pluralità, territorialità, contenuti e competenze"

 
“Alla segreteria nazionale - ha sottolineato Bori - porteremo una proposta all’altezza delle grandi sfide che ci attendono, guardando alle competenze e ai contenuti, rispettando la pluralità che fa del Pd una grande casa democratica e la territorialità che sostiene rappresentatività e radicamento. Siamo pienamente consapevoli della grande responsabilità che portiamo sulle spalle e siamo pronti a fare la nostra parte con serietà, passione e visione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le elezioni, il Pd regionale prova a incidere sulle candidature su Letta: "Radicamento sui territori fondamentale"

PerugiaToday è in caricamento