rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica

Verso il voto - Vip in campo, Silvia Buitoni dalle "madeleine" alla politica con Massimo Monni

"La mia attenzione è riservata ai bambini, vorrei crescessero sani sia mentalmente che fisicamente e una buona cultura alimentare è molto importante"

Vip in corsa per Palazzo dei Priori. Silvia Buitoni, anima della pagina Facebook “Dall’uovo alla coque al ragù”, l’inventrice delle Madeleine legate ai profumi e ai sapori della cucina di casa, quella che scalda il cuore e che rimanda alle nonne e alle mamme in cucina, ai pranzi della domenica in famiglia, ha scelto di schierarsi con Massimo Monni alle prossime elezioni comunali di Perugia. Nata da una famiglia di noti imprenditori, si è inventata una comunità che riesce a coniugare amicizia, cucina, letteratura.

Perché hai scelto di candidarti?

“Veramente non ho scelto, Massimo me lo ha proposto. Ci ho pensato molto e alla fine ho detto di sì”.

Perché adesso?

“Perché ho visto tanti candidati lamentarsi delle criticità senza dare alternative”.

Cosa puoi fare per questa città?

“Tante cose, ma quello che più mi preme sono i bambini, sono loro il nostro futuro, vorrei crescessero sani sia mentalmente che fisicamente e una buona cultura alimentare è molto importante. Purtroppo viviamo un mondo velocissimo e a casa c’è poco tempo per cucinare insieme, spesso si apre una busta surgelata e si infila nel micronde o ancor peggio si ordina al fast food. Questo sarà un problema nel loro futuro e nel futuro della sanità, visto che conosciamo molto bene i danni che una cattiva alimentazione fa alla salute. Mi piacerebbe che fossero proprio la scuola dell’infanzia e quella primaria a dare i primi rudimenti di nutrizione, attraverso la manipolazione delle materie prime e la loro trasformazione”.

Come vedi la Perugia di oggi?

“Per dirla con una metafora delle mie, manca l’ingrediente segreto”.

Come vorresti la Perugia di domani?

“La vorrei vivace dal punto di vista economico, così i giovani non sono costretti a cercare lavoro altrove. La vorrei con meno supermercati e più mercati. La vorrei con un verde più curato. La vorrei in cima alle classifiche di gradimento. La vorrei piena di bambini felici. La vorrei sostenibile”.

Prima cosa se venissi eletta?

“Innanzi tutto ringrazierei chi mi ha votato e mi metterei subito ai fornelli. A parte gli scherzi, mi rimboccherei immediatamente le maniche per dare un futuro ai nostri figli”.

Un appello agli indecisi e a chi non vota più?

“Agli indecisi direi vota Massimo Monni e scrivi Silvia Buitoni, a chi non vota più direi che non è giusto buttare l’unica arma che abbiamo per dire la nostra e ripeterei: ti consiglio di andare a votare Massimo Monni e scrivere Silvia Buitoni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il voto - Vip in campo, Silvia Buitoni dalle "madeleine" alla politica con Massimo Monni

PerugiaToday è in caricamento