Università di Perugia, elezione Rettore al ballottaggio: accordo ufficiale Elisei-Oliviero

Ufficializzato il tandem per il ballottaggio: "Lo facciamo per realizzare un progetto alto, rifuggendo da qualunque idea di intesa di potere tra gruppi e fazioni"

Due mondi che si fondono. E l'accordo che arriva a meno di un giorno dal verdetto delle urne dell'Università degli Studi di Perugia. Fausto Elisei, terzo classificato (come nel 2013) e fuori dal ballottaggio, si schiera con Maurizio Oliviero, il secondo. In coppia contro Franco Cotana, il primo e appoggiato da Claudia Mazzeschi.
In sintesi: al ballottaggio del 23 maggio per l'elezione del nuovo Rettore dell'Ateneo ci saranno due schieramenti ufficiali. L'asse Elisei-Oliviero contro Cotana-Mazzeschi. 

Elisei, con una nota, esce allo scoperto e appoggia il professore di Giurisprudenza, archiviando i toni durissimi utilizzati prima del ballottaggio: "Dopo una attenta valutazione sia dei candidati al ballottaggio e del loro progetto di Università, sia dell’ esperienza maturata in questi ultimi sei anni - scrive il Direttore di Chimica - , riscontriamo in modo oggettivo convergenze significative e complementarietà con il programma del candidato Maurizio Oliviero".

Alla luce del sole. E anche: "Lo facciamo per realizzare un progetto alto, che abbia solo il bene dell'Università di Perugia come obiettivo, rifuggendo da qualunque idea di intesa di potere tra gruppi e fazioni. Anzi vogliamo esprimerci ancora una volta contro ogni tentativo di ridurre la campagna elettorale per il Rettore a una mera prova muscolare, che sia la somma di interessi particolari a spese dell'interesse generale. Non vogliamo nemmeno immaginare un Ateneo balcanizzato, dove ognuno difende in armi il suo piccolo spazio, consegnando quello che dovrebbe essere il Tempio del sapere, punto di riferimento e di crescita per le generazioni future e per un intero territorio, a lotte intestine permanenti e continue tensioni". 

I numeri - Al secondo turno è andata così: Franco Cotana ha ottenuto 448 voti, Fausto Elisei 248, Maurizio Oliviero 413. La fusione a freddo del Direttore di Chimica e del professore di Giurisprudenza supererebbe quota 650. Ma il condizionale è d'obbligo e sul tappeto, specie al ballottaggio, può succedere di tutto.
Il mondo cattolico come prenderà l'accordo tra Elisei e Oliviero? E la Cgil? E gli studenti? E l'elettorato degli altri candidati? Alle urne del 23 maggio il verdetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento