rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Politica

Umbria, treni Intercity salvati dalla cancellazione: "Perdite rilevanti, ma niente soppressione"

Le rassicurazioni del viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini

"I treni ferroviari Intercity che attualmente servono il territorio umbro non verranno soppressi perché, pur registrando perdite economiche rilevanti, sono stati inseriti nel perimetro del nuovo Contratto di servizio di media e lunga percorrenza 2017- 2016 in quanto svolgono una funzione prevalentemente sociale".  E' quanto ha affermato il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini ad un'interrogazione presentata dall'onorevole Giampiero Giulietti e dai parlamentari umbri del Pd. "Dal Ministero  - spiega Giulietti - hanno spiegato che la quasi totalità dei servizi Intercity è inserita nel contratto di servizio stipulato tra Trenitalia e lo Stato, secondo il quale il secondo eroga corrispettivi in coerenza con quanto stabilito nel piano economico – finanziario che vanno a sopperire le perdite registrate da Trenitalia. Tali collegamenti ferroviari hanno infatti una valenza soprattutto sociale per il servizio essenziale che offrono ai pendolari, pertanto, pur essendo non economicamente sostenibili in regime di mercato, vengono garantiti dallo Stato in base a quanto previsto dal nuovo Contratto di servizio di media e lunga percorrenza 2017 – 2026".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, treni Intercity salvati dalla cancellazione: "Perdite rilevanti, ma niente soppressione"

PerugiaToday è in caricamento