Politica

I sindaci hanno deciso di congelare le tasse e tributi locali: "Stiamo preparando un testo unico per tutti"

Il presidente di Anci sta studiando le normative per capire tempi e modi per rendere esecutivo la sospensione

I sindaci dell'Umbria hanno deciso di sospendere tasse e tributi locali andando incontro ai cittadini e imprese in piena emergenza coronavirus che ha completamente bloccato l'Umbria e la sua economia. Ma prima di dare l'annuncio ufficiale, una volta ascoltati tutti, si cerca di capire come muoversi a livello tecnico e dove reperire le risorse per non mandare in crisi servizi e welfare. Si va dunque verso una soluzione unitaria, uguale per tutti, ma ancora tutta da studiare in sede di Anci, il parlamentino dei primi cittadini. 

“Agire in modo unitario, predisponendo una proposta comune e condivisa sulla sospensione di tasse e tributi” ha spiegato il sindaco di Narni, presidente Anci, Rebotti “Lunedì prossimo farò il punto della situazione, insieme a tutti i sindaci, tenendo conto delle normative contenute nel #curaitalia e degli spazi di autonomia e responsabilità che abbiamo come Comuni su aspetti particolari, come a esempio la Tari. Nel documento sarà ribadita, anche, la necessità di utilizzare le risorse del Fondo crediti dubbia esigibilità”.

Il presidente mira ad avere un quadro chiaro, per poi “predisporre una proposta che possa essere presentata, insieme e uniformemente, a categorie di impresa, cittadini e sindacati. Ritengo che, ancor più in un momento tanto delicato per il nostro paese, impegnato a fronteggiare l’emergenza Coronavirus Covid-19, non si possa e non si debba lasciare spazio a iniziative singole, ma occorra intervenire in modo organico e condiviso, con l’impegno di tutti i sindaci umbri”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci hanno deciso di congelare le tasse e tributi locali: "Stiamo preparando un testo unico per tutti"

PerugiaToday è in caricamento