POLITICI I sindaci umbri quanto guadagnano? Ecco la tabella, comune per comune e tutte le varianti

Hanno più responsabilità di un deputato e di un consigliere regionale, rischiano anche il proprio patrimonio, sono quelli più vicini ai problemi dei cittadini... ma guadagnano molto ma molto meno

Fare il sindaco anche di un piccolo comune è di fatto un lavoro vero e proprio. Senza possibilità di ferie, con una attività spesso h24 e sempre in prima linea in caso di tragedia. In più ci sono responsabilità civili e penali che fanno tremare i polsi. Basta sbagliare una delibera che arriva la Corte dei Conti e può richiedere il risarcimento direttamente all'amministratore. Se poi si fa qualche forzatura per far partire un cantiere, nell'ambito di una ricostruzione o della messa i sicurezza delle strade... ecco in arrivo un avviso di garanzia per abuso d'ufficio. 

C'è chi dice, proprio per questo, che un sindaco festeggia un sola volta in 5 anni di mandato: la sera che decretano la sua vittoria, poi tutto il resto è battaglia. Ma lo stipendio sarà almeno buono? Nettamente inferiore ad un consigliere regionale - che lavora meno di un sindaco ed ha meno responsabilità dirette -, 1/14esimo di un parlamentare. L'indennità di un sindaco varia a secondo di molti fattori: se è in aspettativa, se è pensionato, se è lavoratore autonomo, dalla grandezza del suo comune e da altri aspetti legati ad eventuali piccoli rimborsi. La tabella generale del minimo è questa (legge Bassanini del 2000). 

Abitanti            Guadagno mensile lordo

fino a 1.000             1.290€
da 1.001 a 3.000     1.450€
da 3.001 a 5.000      2.170€
da 5.001 a 10.000    2.790€
da 10.001 a 30.000    3.100€
da 30.001 a 50.000    3.460€
da 50.001 a 100.000      4.130€
da 100.001 a 250.000    5.010€
da 250.001 a 500.000    5.780€
oltre i 500.001                7.800€


Qualora il sindaco una volta eletto decida di non mettersi in aspettativa per il precedente lavoro, subirà una riduzione dell’indennità percepita. Nel dettaglio, se il sindaco è lavoratore dipendente - o anche pensionato - lo stipendio indicato nella suddetta tabella deve essere dimezzato. Discorso differente per chi è titolare di un’impresa o di un’attività: in tal caso lo stipendio non subisce alcuna penalizzazione poiché i lavoratori autonomi subiscono maggiori oneri fiscali e previdenziali.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Tragedia a Perugia, precipita dal palazzo e muore: sul posto la polizia

  • SPECIALE LAVORO Settembre in Umbria: posti per nuovo supermercato, impiegati, operai, addette alle pulizie

  • Ancora sangue sulle nostre strade, scontro tra un'auto e uno scooter: muore 44enne

  • Sbanda e finisce fuori strada con l'auto: Marcello muore a 53 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento