Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

"Anticipare la mobilità tra comuni di confine": torna alla carica il Pd che cita l'ordinanza della Toscana

La richiesta arriva in consiglio regionale dopo ilvia libera del Governatore della Toscana

Dopo i sindaci, dopo i deputati della Lega ora anche i consiglieri regionali del Pd, Michele Bettarelli e Simona Meloni, sono tornati a chiedere una ordinanza speciale da parte della Regione per consentire gli spostamenti in altre regioni da parte dei cittadini che vivono in territori di confine (Umbria, Marche e Lazio) per favorire l'economia e i rapporti sociali. La questione approda dunque in consiglio regionale anche perchè c'è un precedente che potrebbe giocare a favore dell'Umbria: l'ordinanza redatta dalla Toscana.

“Con l’ordinanza 57 del 17 maggio - hanno sottolineato gli esponenti di minoranza - il presidente della Regione, Rossi, accogliendo le istanze di tanti comuni e cittadini toscani, ha consentito la mobilità tra i Comuni di regioni limitrofe ma, affinché  questa norma diventi realmente efficace anche nei confronti dell’Umbria, serve un atto di reciprocità tra Regioni, oltre che un accordo tra Sindaci e un’informativa ai relativi Prefetti. La presidente Tesei faccia dunque la sua parte”.

I due consiglieri Dem ritengono, dunque, invitano la Presidente Tesei ha firmare tale ordinanza che consentirebbe la mobilità extraregionale, anticipando la revoca di questo divieto di soli 15 giorni, "che può rappresentare, tanto più in questa fase di ripartenza, una svolta decisiva per la ripresa economica e sociale delle aree interne e dei comuni di confine, che da sempre vivono di uno scambio continuo con i territori vicini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Anticipare la mobilità tra comuni di confine": torna alla carica il Pd che cita l'ordinanza della Toscana

PerugiaToday è in caricamento