Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Umbria, dalla Regione nuove regole per i profili social dei dipendenti: "Evitare di speculare sui rumors"

Con una delibera della giunta è stata adottata nei giorni scorsi la 'social media policy': le norme di comportamento e moderazione per utenti e lavoratori dell'ente

"Evitare di speculare sui rumors". Questa una delle raccomandazioni ai dipendenti della Regione Umbria che nei giorni scorsi, con la delibera n. 870 della giunta ha adottato un documento di 'social media policy'. Un documento che 'detta le regole' agli utenti e a chi in Regione ci lavora sia esso contrattualizzato, collaboratore, consulente o fornitore.

LE REGOLE PER I PROFILI SOCIAL DEI DIPENDENTI:

Essere attenti a come ci si presenta:

I confini tra pubblico e privato, così come tra personale e professionale, sono molto sfumati nelle reti sociali online Se ci si identifica come dipendenti della Regione Umbria o si è noti per essere tali, questo renderà facile il collegamento all’Ente per cui si lavora, sia da parte dei collaboratori e dirigenti, sia da parte dagli utenti ed è, quindi, necessario assicurarsi che il contenuto associato al dipendente non sia lesivo dell’immagine aziendale. Per evitare questo problema è necessario mettere in chiaro che si sta scrivendo a titolo personale e per proprio conto e non per Regione Umbria. Come minimo si consiglia vivamente di includere un disclaimer simile al seguente: "le opinioni su questo profilo sono mie e non rappresentano le opinioni o le posizioni della Regione Umbria".

Salvaguardare l’immagine della Regione Umbria:

Ogni dipendente deve evitare di diffondere informazioni, commenti o immagini, volutamente atti a ledere l’immagine o l’onorabilità di cittadini, di colleghi, superiori gerarchici o dell’Amministrazione in generale.

Rispettare tutti gli utenti e i colleghi:

È importante ricordare che la Regione è un'organizzazione complessa i cui dipendenti e utenti riflettono un insieme diversificato di costumi, valori e punti di vista. Non bisogna avere paura di essere sé stessi, ma è opportuno esprimersi con rispetto. Questo include non solo i comportamenti più ovvi (assenza di insulti etnici, personali, oscenità, ecc.) ma anche argomenti che possono essere considerati offensivi o infamatori.

Rispettare la privacy dei colleghi:

I social media e gli altri strumenti online non devono essere utilizzati per le comunicazioni interne tra i colleghi né per la gestione di disaccordi o divergenze né possono essere divulgate foto che identifichino persone senza il loro permesso. Anche in questo modo si contribuisce a mantenere l'ambiente di lavoro confortevole e professionale.

Rispettare la privacy degli utenti:

Rispettare la privacy dei nostri utenti è una priorità aziendale, come previsto dall’apposita normativa. È vietato utilizzare o discutere nei social network eventuali informazioni riguardanti gli utenti per qualsiasi scopo, evitando anche di contattarli per motivi legati al servizio.

Proteggere le informazioni e immagini riservate in possesso della Regione Umbria:

Come da normativa vigente ogni dipendente della Regione Umbria ha l'obbligo di proteggere le informazioni riservate dell’Ente. È vietato rendere pubbliche informazioni aziendali riservate, né pubblicare o divulgare documenti interni informali e non ancora deliberati.

Rispetto del copyright, per un uso o utilizzo leale, equo o corretto:

Per la protezione dei dipendenti e dell’azienda è fondamentale che ci si attenga a tutte le leggi in materia di copyright. Questo significa che non si deve utilizzare il logo o immagini aziendali per uso personale. Inoltre, non è consentito copiare, digitalizzare, modificare o distribuire qualsiasi parte di un lavoro protetto da copyright senza aver prima ottenuto l'autorizzazione scritta del proprietario del copyright. 

Evitare di speculare su Rumors:

È opportuno evitare di speculare su qualsiasi evento o notizia che la Regione Umbria non abbia ufficialmente annunciato. Fughe d’informazioni potenzialmente in grado di ledere gli interessi dell’Ente non saranno permesse. Ogni dipendente quando è stato assunto alla Regione Umbria, ha sottoscritto ed accettato il contratto di lavoro che recepisce il DPR 16 Aprile 2013 n. 62 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici”.

Social media policy della Regione Umbria: il documento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, dalla Regione nuove regole per i profili social dei dipendenti: "Evitare di speculare sui rumors"

PerugiaToday è in caricamento