rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Coronavirus, verso il prolungamento della chiusura: scuole e locali. Passeggiate a rischio

La previsione del picco del contagio sta alla base di una ipotesi di proroga del Decreto #Iorestoacasa

Non sarà facile, non sarà breve. E' questo il senso delle parole dei vertici del Governo Italiano che in queste ore stanno rimbalzando su tutti i media nazionali, quasi per preparare il campo ad un prolungamento delle norme anti-contagio che hanno cambiato la vita di tantissimi umbri. Andare oltre il 3 aprile, il limite precedentemente stabilito?

Il Presidente Conte ha ventilato questa ipotesi al Corriere della Sera: "Al momento non è ragionevole dire di più, ma è chiaro che i provvedimenti che abbiamo preso, sia quello che ha chiuso molto delle attività aziendali e individuali del Paese, sia quello che riguarda la scuola, non potranno che essere prorogati alla scadenza". Il riferimento alle scuole è chiaro e quindi il ritorno in classe sembra allontanarsi verso la metà di aprile o addirittura l'inizio di maggio. Si va avanti con la didattica e le verifiche online.

Ma il rischio è che si prolunghi anche la chiusura di bar e ristoranti che in teoria dovrebbero riaprire il prossimo 25 marzo. Il perchè di un eventuale prolungamento sta tutto nella previsione del presunto picco del coronavirus: chi lo ha previsto per questa settimana chi per fine marzo. I contagi aumentano ed è altissimo il numero dei decessi. Al Nord i ricoveri riguardano sempre di più una fascia di popolazione sotto i 45 anni.

Poi c'è la questione del libero sport, delle passeggiate e delle escursioni. Il Governo da una parte non le ha proibite ma dall'altra invece chiede a tutti di non uscire da casa tranne che per reali urgenze. Molti i trasgressori. Moltissime le segnalazioni dei cittadini indignati. Sindaci in umbria hanno bloccato parchi, aree verdi e strade di montagna. Il ministro Spadafora sta pensando ad un giro di vite per lo sport libero ai tempi del contagio.  "Credo che nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività all'aperto". Tutto lascia presagire, a questo punto che non sarà facile e non sarà breve. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, verso il prolungamento della chiusura: scuole e locali. Passeggiate a rischio

PerugiaToday è in caricamento