Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Manifestazione Casapound: "Fascismo? Noi ci battiamo contro i problemi reali: lavoro, povertà e immigrazione"

La presa di posizione e le spiegazioni del responsabile comunale del movimento sull'evento del 16 dicembre

E' già tutto autorizzato e concertato con chi di dovere. Il corteo anti-criminalità  del 16 dicembre prossimo a Ponte San Giovanni indetto da Casapound è completamente regolare. Lo ha ribadoto al teletono a Perugiatoday.it il responsabile perugino del movimento di destra Antonio Ribecco: 

"Abbiamo concertato il percorso con la Questura, lavorando insieme alla Digos. Tutto dunque autorizzato. Casapound può vantare già 10 anni di attività, di militanza e quindi sa bene come muoversi e come farlo". Una risposta indiretta a chi già con prese di posizioni ufficiali ha chiesto di bloccare l'iniziativa tirando fuori lo spettro del "fascismo".

"Voglio essere molto chiaro - ha continuato Ribecco - a riguardo della nostra manifestazione del 16 dicembre: fascismo e anti-fascismo non c'entrano nulla. Noi ci battiamo per risolvere politicamente e socialmente dei problemi reali: lo spaccio di droga, la prostituzione, il degrado, i giovani senza lavoro e intere famiglie che dopo la crisi hanno perso tutto e sono a rischio sfratto e sono costrette a sopravvivere con gli aiuti alimentari della nostra organizzazione. Questi sono i problemi politici, queste sono le battaglie che vogliamo affrontare. Siamo dalla parte degli italiani... è un reato? Ritengo che chi sia contro gli italiani, favorendo stranieri, stia lavorando contro il proprio Paese. Con la retorica dell'antifascismo vogliono coprire i danni e i drammi che sempre più perugini e italiani sono costretti a subire".  Ribecco si dice amareggiato per chi vuole alzare i toni, per chi mette in dubbio un corteo autorizzato. 

Ponte San Giovanni è stato scelto come quartiere simbolo della lotta di Casapound alla criminalità e degrado, oltre che per il fatto gli iscritti al Movimento da tempo sono presenti in questa realtà: "Il simbolo della periferia completamente stravolta dall’immigrazione incontrollata, che crea problemi quotidiani anche agli anziani, con le pressanti richieste di soldi da parte di donne straniere per favori sessuali nei parchi del quartiere, per non parlare poi dei problemi legati alla spaccio di droga e alla prostituzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione Casapound: "Fascismo? Noi ci battiamo contro i problemi reali: lavoro, povertà e immigrazione"

PerugiaToday è in caricamento