Intervista | Puletti neo coordinatrice provinciale Lega: "Militanza e legame con il territorio per governare bene"

Dall'esperienza lavorativa nel Governo giallo-verde al Ministero degli Interni alla guida provinciale del partito

Classe ‘83, in Lega dal 2015, un’esperienza in Regione poi al Ministero degli Interni come ufficio stampa Lega, prima dei non eletti alle ultime elezioni regionali. E’ Manuela Puletti il nuovo referente provinciale per Perugia, nominata dal consiglio direttivo regionale nella riorganizzazione del movimento che nei prossimi mesi inizierà una serie di congressi territori, provinciali e regionale. Molto probabilmente il clou politico della definizione dell'assetto leghista in Umbria si avrà a febbraio 2021. 

Manuela Puletti, un bel riconoscimento… ma anche un compito difficile dato che la Lega è un partito ancora molto giovane in Umbria e deve mettere radici. E non mancano le correnti. "Ringrazio l’On Caparvi e il suo Vice Marchetti, per aver pensato a me come referente provinciale. Lo reputo un motivo di orgoglio ma non certo un riconoscimento. La Lega non mi deve riconoscere niente, ho aderito a questo partito quando in Umbria, il 14% era una vittoria inaspettata e se l’ho fatto è perché credo nei principi cardine di questo partito. Sono felice e onorata di dare il mio contributo, questo sì".

Che impronta intendi dare al tuo lavoro a livello dei territori? "La Lega sta crescendo in maniera esponenziale grazie al lavoro di una grande squadra che vede Caparvi e Marchetti in prima linea e a cascata, tutti i parlamentari, consiglieri regionali, amministratori locali, militanti e sostenitori, quindi per non perdere, anzi per incentivare ancora di più quella che è la nostra forza, ossia il contato sul territorio, sono state istituite le due figure provinciali. Non esistono personalismi, il territorio e la Lega vengono prima di tutto, è la squadra che vince ed è questa la nostra forza. Girerò la provincia di Perugia in lungo e in largo ma sempre con discrezione e profondo rispetto per quanto fatto fino ad oggi, alla base di tutto, il sano principio di militanza, che non sbaglia mai".

Giochiamo a carte scoperte: la Lega fa gola a molti ed è cresciuta così tanto che sono aumentate rivalità e appetiti...è vero che ci sono dei malumori in Lega, dovuti non solo alla tua nomina? "Assolutamente no, se ci fossero stati, la Lega in Umbria non sarebbe cresciuta in maniera così massiccia: alle ultime regionali abbiamo sfiorato il 38%, siamo stati l’unica Regione a vincere, anzi stravincere, le elezioni suppletive con un nostro candidato, questo solo per citare le vittorie più recenti. Certi risultati li ottieni solo se remi sulla stessa direzione, ed è quello che sta avvenendo sotto la guida di Caparvi

Questione Melasecche che ti vede coinvolta in prima linea: l’assessore si dimette da consigliere per restare ovviamente come assessore? Lo ha chiesto Salvini, durante la campagna elettorale, ma ora c'è anche chi non lo trova opportuno a livello politico e non solo... "Non lo so, come dicevo prima io sono a disposizione del partito qualsiasi cosa ritenga opportuno" (Manuela Puletti è la prima dei non eletti... in caso di dimissioni entrerà lei in consiglio regionale ndr)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allora ti giro la domanda, a parti inverse ti saresti dimessa? "Non intendo giudicare le decisioni di altre persone, ma se mi dici cosa avrei fatto a parti inverse ti dico che la mia prima tessera con la Lega l’ho fatto nel 2007 (Lega Valtiberina Toscana): prima gli italiani, le battaglie sulla sicurezza, la famiglia naturale sono per me principi cardine, assieme a molti altri. Nella mia bacheca facebook ho foto con Salvini che espongono con orgoglio, Pontida è un appuntamento irrinunciabile, così come i gazebo tra la gente. Questo per dire che se il mio Segretario Federale mi chiedesse di fare una cosa, la farei per il profondo rispetto che ho di questo partito e per la stima e la fiducia che ho di Matteo Salvini".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento