rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Politica

I RUMOR politica dell'Umbria | Chi occuperà il centro in Umbria? La chiave per vincere le regionali future. Quella cena a Massa Martana...

Dopo Ciuenlai, il nostro Maurizio Ronconi, il liberale Franco Parlavecchio, ritorna come nostro collaboratore-editorialista politico Braccio Fortebraccio da Montone, la maschera narrativa, di un politico con un curriculum amministrativo molto importante, ancora con le mani in pasta, che nell'anonimato ci offrirà dei dietro le quinte della politica di casa nostra. Dei rumor che come sempre i lettori sapranno valutare e farsi una opinione libera senza condizionamenti e ideologie dominanti. Benvenuto Fortebraccio da Montone! (il direttore Nicola Bossi)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Braccio Fortebraccio da Montone

Oramai lo scenario politico in Umbria è chiaro. Nè sinistra nè destra avranno i i numeri per vincere le elezioni regionali. Un PD che nonostante gli sforzi di organizzare un cosiddetto campo largo si impantana con l’alleanza con i 5 stelle che , nonostante i vari numeri da prefisso telefonico dei partitini ex comunisti difficilmente supererà il 35%. Un centrodestra che se riuscisse nel miracolo di presentarsi insieme con un candidato credibile difficilmente supererebbe la stessa percentuale.

Quindi? E’ lapalissiano che l’area centrista e non certo solo quella civica frammentata in mille rivoli rappresenterà il bonus per vincere le elezioni regionali. In questa area moderata cominciano a notarsi movimenti neanche tanto velati. Tra questi spicca sicuramente l’attivismo di big del calibro di Rometti, Guasticchi, Laffranco e Brega intercettati in una conviviale ‘’politica’’ in un noto ristorante di Massa Martana alla presenza di due consiglieri comunali perugini Arcudi ( presidente del consiglio perugino) ed Emanuela Mori coordinatrice provinciale del partito di Renzi.

Sicuramente se partorissero un progetto politico collegato alla cosiddetta ‘’area draghi’’ potrebbero recuperare un elettorato moderato che potrebbe attestarsi tra il 15 ed il 20 per cento. Ma i bene informati sostengono che i rapporti con la giunta regionale e la Tesei sono abbastanza freddi. Tanto è vero lo stesso consigliere provinciale dell’area, il piu votato, Filippo Schiattelli, sembra abbia avuto l’imput di prendere le distanze dal gruppo d’opposizione del centro destra. Quindi la politica in Umbria in movimento e mai come in questo momento si potrebbe sintetizzare con la frase ‘’palla al centro’’

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I RUMOR politica dell'Umbria | Chi occuperà il centro in Umbria? La chiave per vincere le regionali future. Quella cena a Massa Martana...

PerugiaToday è in caricamento