rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Elezioni, il Pd punta sulle alleanze: "Patto politico per l'Umbria: allargare il campo, senza accettare diktat né porre veti"

Il 'mandato' della direzione regionale al segretario Bori: "Costruire una coalizione ampia e plurale insieme a tutte forze progressiste e alternative alle destre"

"Il congresso nazionale, con l'elezione a segretaria di Elly Schlein, ha segnato un cambio di passo e indicato una direzione chiara per il futuro del Pd. Anche in Umbria dobbiamo essere in grado di imprimere una svolta che deve concretizzarsi anche nel campo delle alleanze". Detto in altro modo: "Costruire una coalizione ampia e plurale insieme a tutte forze progressiste e alternative alle destre". La sintesi? Un "patto politico per l'Umbria". 

La direzione regionale del Partito Democratico dell'Umbria, all'unanimità, consegna un mandato al segretario regionale Tommaso Bori per il futuro (elettorale) del centrosinistra : "Utilizzare ogni strumento politico utile a percorrere la strada dell’unità, con l'obiettivo di gettare le basi di un'alleanza strutturata e strutturale, da costruire attraverso un patto politico solido che parta dalle amministrative di quest’anno, ma che guardi anche ai comuni al voto nel 2024 e alle prossime elezioni regionali".

La direzione chiede di "lavorare da subito in sinergia con il livello Nazionale, per un patto politico per l'Umbria, coinvolgendo i territori interessati già da questa tornata elettorale. Serve quindi mettere in campo la massima determinazione e la generosità necessaria ad allargare il campo, senza accettare diktat né porre veti". E ancora: "Perseguire questo obiettivo - viene ribadito - non è solo una priorità politica, ma è anche una responsabilità collettiva. E per questo fine, tutto il Partito Democratico dell'Umbria si senta coinvolto, dalla segreteria regionale ai gruppi dirigenti locali". Per la direzione dem "occorre ripartire dai successi di Assisi, Narni e Spoleto - sottolineano - in cui la coalizione larga ha saputo trovare una sintesi conciliando le nostre esigenze con quelle degli alleati, anche facendo degli sforzi, nell’ottica di un interesse comune superiore. Questi sforzi possono portare adesso frutto solo se rimaniamo tutti uniti e disponibili a un progetto comune, con ragionevolezza e determinazione. Tanto più adesso - concludono dalla direzione dei democratici -   c’è una responsabilità storica da cogliere e una nuova strada da percorrere, anche in virtù del lavoro svolto dal Tavolo di Coalizione che ha mosso i suoi primi passi. Consapevoli delle difficoltà che sono in campo e dei percorsi locali da rispettare; ma sentiamo il dovere di provarci fino in fondo perché da qui passa il futuro di tutta l’Umbria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il Pd punta sulle alleanze: "Patto politico per l'Umbria: allargare il campo, senza accettare diktat né porre veti"

PerugiaToday è in caricamento