rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Politica

Umbria, nuove elezioni comunali in primavera. Il Pd: "Modello Assisi, campo largo di centrosinistra"

Il segretario regionale Bori: "Progetto di unità e di visione di forze politiche e civiche che ci veda insieme per garantire buona politica e buon governo"

Nuovo giro di elezioni comunali in Umbria. E il Pd tiene pronta la carta Assisi. Cioè un 'modello', spiega il segretario regionale del Partito Democratico, Tommaso Bori, "un campo largo di centrosinistra che coinvolga le forze politiche e civiche in un percorso di rilancio e di ricostruzione". Così comincia la corsa alla primavera e alle urne di Todi, Narni, Deruta, Cascia, Valtopina, Poggiodomo e Monteleone di Spoleto con "serie di incontri con forze politiche, civiche e movimenti del campo largo del centrosinistra".

"Andranno al voto realtà importanti come Todi, Narni, Deruta, Cascia, Valtopina e comunità che hanno bisogno di ritrovare un’amministrazione in grado di tenere dritta la barra - sottolinea Bori - e quello che vogliamo mettere in campo è un progetto di unità e di visione che ci veda insieme per garantire buona politica e buon governo". Per il segretario "il Partito Democratico ci metterà l’umiltà, il coraggio e la determinazione che servono a raccogliere una sfida importante".

E per andare sul sicuro e costruire il 'campo largo', il Pd invia alcuni esponenti della segretaria regionale nei comuni al voto. Missione: "Accompagnare le realtà territoriali che si preparano all’appuntamento con le urne".  In altre parole: "Joseph Flagiello supporterà la segreteria di Todi, Daniele Lombardini quella di Narni, Letizia Michelini sarà su Deruta e Moreno Landrini seguirà Cascia e Valtopina".

Di nuovo Bori: "Il nostro obiettivo è quello di garantire la massima disponibilità nel sostenere i percorsi locali, venendo incontro a tutte le esigenze politiche e organizzative che ci verrano attestate, per vincere la sfida delle prossime amministrative e dare alle nostre città il futuro che meritano". 

Gli incontri del 'campo largo', concludono dal Partito Democratico dell'Umbria, servono "per costruire insieme iniziative e proposte sul grande tema delle disuguaglianze, che continuano ad allargarsi restituendoci una società meno giusta, e della sanità, su cui contro le politiche miopi della giunta regionale a trazione leghista vogliamo offrire un’alternativa che rimetta al centro le persone in un’ottica pienamente universalistica. È aumentata la domanda di salute, siamo convinti, perciò, che l’accesso ai servizi sanitari è elemento centrale per garantire a tutti piena cittadinanza, uguaglianza e diritti. Elementi che il governo locale sta lentamente ma inesorabilmente erodendo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, nuove elezioni comunali in primavera. Il Pd: "Modello Assisi, campo largo di centrosinistra"

PerugiaToday è in caricamento