Politica

Umbria come la Lombardia sul rischio contagio? Fioroni: "La misura è ormai colma! Subito rettifica e scuse..."

Mentre perfino Forbes e il Daily Telegraph incoronavano l’Umbria come destinazione sicura per passare le vacanze, l’Istituto Superiore della Sanità inserisce la nostra regione, insieme a Lombardia e Molise tra quelle da monitorare con maggiore attenzione

Riceviamo e pubblichiamo dall'assessore allo sviluppo economico Michele Fioroni la risposta al report nazionale del Ministero della Salute che equipara nel grado rischio l'Umbria virtuosa e quasi a zero contagi alla Lombardia dove solo ieri sono morte 39 persone e ne sono rimaste contagiate oltre 390. 
*******
di Michele Fioroni
Mentre perfino Forbes e il Daily Telegraph incoronavano l’Umbria come destinazione sicura per passare le vacanze, l’Istituto Superiore della Sanità inserisce la nostra regione, insieme a Lombardia e Molise tra quelle da monitorare con maggiore attenzione.

E’ evidente ormai che i dati pubblicati in merito al famigerato indice RT siano oggetto di un paradosso statistico. Un parametro da revisionare perché relativo a una finestra temporale che considera una situazione anomala rispetto ad un andamento classico. Quello che in statistica si chiamano anche Outliers.

Siamo sicuri che l’ISS rettificherà quanto prima questo indicatore per una Regione con tassi di contagio ormai vicini allo zero. Certò è che la pubblicazione di queste statistiche faccia male e non poco, ad una regione come la nostra che, proprio per i suoi dati virtuosi già dall’11 maggio chiedeva di poter ripartire ed essere considerata come modello di sperimentazione per la fase 2.

Se consideriamo poi che ancora alle 3.15 di questa notte il DPCM del governo non era ancora pronto e che l’Umbria, come tutte le altre regioni riunite in conferenza sta ancora attendendo per emettere l’ordinanza ci rendiamo conto che la misura è colma e la pazienza al limite.

Abbiamo sempre mantenuto un comportamento rispettoso delle istituzioni e dei vari livelli istituzionali, ma non possiamo di fronte a certi fatto non richiedere una pubblica rettifica rispetto ad un indicatore costruito male, comunicato peggio che è lesivo dell’immagine di una Regione che, piaccia o non piaccia, è stato un modello virtuoso.

A pensar male…..

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria come la Lombardia sul rischio contagio? Fioroni: "La misura è ormai colma! Subito rettifica e scuse..."

PerugiaToday è in caricamento