menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il blog di Franco Parlavecchio - Migranti, tolleranza, nuovo ordine sociale: quella stranissima ricerca tedesca...

Quante volte ho sentito parlare di complotti internazionali, dalle Torri Gemelle, alla teoria del mancato atterraggio sulla luna, fino ad una inverosimile invasione degli alieni camuffati da umani. A volte fanno ridere, a volte pensare. Qualcuno afferma che siamo tutti drogati, o che dovremmo esserlo, chi più chi meno, da dosi di ossitocina, affinché possiamo accettare benevolmente ogni contaminazione culturale, in pratica per renderci meno razzisti. Una dose di ormone dell’amore per cancellare la xenofobia. Le popolazioni forse sarebbero ormai così inebetite dalle proprie religioni, dipendenti, in alcuni casi addirittura schiavi che un po’ di tolleranza iniettata, potrebbe garantire un ordine globale. In effetti è stata condotta una ricerca su gruppi di soggetti di nazionalità tedesca, presso l’Ospedale universitario di Bonn.

Questo perché anche la Germania, storicamente molto più abituata di noi a vivere con razze e culture diverse, ha accettato con difficoltà tutte le recenti ondate migratorie. Sarebbe possibile guarire da ogni forma di diffidenza verso gli stranieri, sopprimendo qualunque tendenza contraria all’accoglienza dei migranti, grazie al combinato disposto di “droga” e rieducazione. Sono due gli aspetti interessanti emersi dallo studio. Quelli che hanno meno risorse materiali sono i più propensi a condividere; L’ossitocina funziona solo per coloro che hanno già un atteggiamento positivo nei confronti degli immigrati, in pratica non si fanno miracoli. Conclusione? Secondo lo studio l’ossitocina può aiutare a promuovere l’accettazione e l’integrazione degli immigrati nelle culture occidentali, aumentando in generale la generosità nei confronti di chi ha bisogno.

Ma lo studio non spiega come si farebbe ad accettare ed integrare coloro che decidono di non integrarsi, che non sono pochi. A quanto pare l’ossitocina, inoltre, non serve solo a questo. Precedenti studi avevano dimostrato come possa aumentare la fedeltà tra gli animali ed anche tra gli essere umani. Gli stessi ricercatori dell’Università di Bonn hanno scoperto che la maggiore o minore presenza di ossitocina nell’organismo, determina una proporzionale propensione al tradimento. Io credo che potrebbe esserci sufficiente ossitocina per essere più accoglienti ma non abbastanza per farci diventare meno traditori, una caratteristica troppo insita nell’essere umano. Chi è pronto per la prima dose?   Tuttavia non ditelo a voce troppo alta, la Ministra Lorenzin è già pronta per un nuovo vaccino…
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento