Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Non è un flop l'affluenza ai referendum, ma è un disastro totale: sotto al 20%. Amministrative: leggera crescita astensione

Dopo una campagna elettorale quasi nulla ecco i risultati: il referendum più importante dai tempi del nucleare e dell'acqua pubblica

Neanche un flop, ma qualcosa di più; un disastro su tutta la lnea, Gli umbri, come il restO degli italiani, hanno preferio andare ovunque piuttosto che  alle urne, piuttosto che votare 5 referendum che ponevano dei questi importantissimi su uno dei poteri dello Stato più criticato e temuto: la magistratura italiana. Un disastro nonostante 5 tematiche che ci riguardano e ci riguarderanno tutti anche in futuro: la sepazione delle carriere dei magistrati, la legge Severino, la gestione del Csm - l'ente di controllo della magistratura  - fino ad arrivre alla custodia cautelare per chi è sospettato di un crimine ma ad indagini ancora in corso. Forse il referendum più importante dai tempi del nucleare e dell'acqua pubblica.

SPOGLIO ELETTORALE IN DIRETTA SUI 5 QUESITI REFERENDARI 

Referendum sulla giustizia, i dati dell'affluenza 12 - 19  - Elezioni amministrative, sette comuni al voto: i dati sull'affluenza

Ma il dato parla chiaro (quando ancora non c'è l'ufficialità): tra il 16-19 per centro l'affluenza in Umbria, in linea con i dati nazionali. Tra le grandi città di casa nostra il primo dato arriva da Marsciano (16%). Le percentuali affluiscono lentamente anche sul fronte delle amministrative - si è votato in sette comuni dell'Umbria, i più grandi Narni e Todi -  e anche qui affluenza sembra essere a ribasso rispetto a 5 anni fa. Si ipotizza di arrivare a fatica al 65-68 per cento nei comuni più popolosi. Intanto a Monteleone di Spoleto - 600 abitanti - hanno votato il rinnovo del consiglio comunale l'81,7% mentre  a Valtopina  il 77%.   Altri dati relativi all'affluenza alle amministrative: Poggiodomo 85%, Todi 61% (-8 per cento rispetto a 5 anni fa al primo turno), Deruta 63% (-3 per cento rispetto a 5 anni fa).      

(in aggiornamento) L'affluenza definitiva in Umbria è molto al di sotto del 20 per cento ipotizzato: 17,18%, Si salva Cascia che supera il 50 per cento richiesto per validare chi si presenta alle amministrative con una sola lista e un solo candidato a sindaco: alla fine l'affluenza è stata del 67,42%. Dalle 14 lo spoglio per le amministrative

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non è un flop l'affluenza ai referendum, ma è un disastro totale: sotto al 20%. Amministrative: leggera crescita astensione
PerugiaToday è in caricamento